Lega, è botta e risposta tra Volpi e Borghezio su IntelligoNews

04 dicembre 2014 ore 10:18, intelligo
C'è chi lo ha definito "la mente", chi "il braccio destro", chi ancora "il coordinatore".  

Lega, è botta e risposta tra Volpi e Borghezio su IntelligoNews

  Il ruolo di Raffaele Volpi è sicuramente di peso: lui, insieme ad Attaguile (e con, come ovvio, la supervisione di Salvini) è chiamato a costruire una base di atterraggio sicura e soprattutto valida e duratura per la Lega Nord nella parte meridionale della Penisola. Ieri, in una nostra intervista, l'eurodeputato Borghezio ha parlato anche di questo progetto citandolo, suscitando così la reazione di Volpi che ha commentato nero su bianco in questo modo:
Mi permetto di dire che a differenza del collega Borghezio io non sto facendo nessuna calata su Roma nessun sud. Peraltro non mi considero assolutamente interessato alle marginalità ma ad un progetto politico complessivo che non riguarda solo Roma o pezzi della politica romana, ma a un mondo in più ampio contatto con i territori che guardano a mezzogiorno. Evidentemente il contributo del collega Borghezio è senz’altro gradito nella particolarità con cui intrattiene rapporti quasi esclusivi con settori della destra romana. Forse se ha trovato un terreno dissodato è anche perché qualcuno da sei mesi sta lavorando nel centro del sud e nelle isole senza cercare personalismi protagonismi ma semplicemente lavorando per cercare le interlocuzioni ampie estese ed inclusive che possono portare i migliori risultati con trasparenza e tranquillità in un progetto serio e complesso. Ci sono differenze fra il farsi vedere e fare le cose . Il progetto che mi compete è quello che segretario federale Matteo Salvini ha voluto affidare a me e all’onorevole Attaguile che corrisponde ad un’idea innovativa nel fare politica nel rappresentare la politica e nel cercare chi vuole veramente cambiare in una forma nuova di partecipare. Abbiamo scelto di lavorare con concretezza e discrezione e presto i risultati ci daranno ragione. La nostra convinzione è che la compartecipazione sia sempre utile ma che non possa trovare esclusivi personalismi nelle marginalità. Evidentemente la faccia dell’onorevole Borghezio ha dato fiducia ad alcune parti molte altre evidentemente hanno ritenuto che non fosse la faccia giusta. Ovviamente la grande maggioranza di quelli che non hanno contattato l’Onorevole Borghezio non si possono considerare delle persone negative, di malaffare, o necessariamente riciclate. Personalmente mi sono posto un obiettivo più ampio più inclusivo e non personalistico ma semplicemente al servizio di un progetto politico che deve portare ad avere un contenitore politico che sia reale alternativa di chi vuole il cambiamento. Si tratta di costruire una grande sfida che non può limitarsi a individuare il nuovo contenitore politico come esclusivo spazio di alcune culture politiche ma invece un luogo pubblico orizzontale popolare liberale e sociale. Questo era ed è il nostro mandato non sappiamo quale possa essere quello dell’onorevole Borghezio.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]