Giulia Mariottini: "Colmare" la vita con un nuovo modo di essere. Il LIBRO

04 dicembre 2015 ore 22:48, Orietta Giorgio

Giulia Mariottini: 'Colmare' la vita con un nuovo modo di essere. Il LIBRO
“Il cielo è limpido anche se con qualche nuvola all'orizzonte. Diana affonda le dita nella sabbia, le piace sentirla sotto i polpastrelli, sentirla camminare sulla mano, e pensa - sono tornata, eccomi sabbia, sono tornata da te. - Sapevo di trovarvi qui.- dice una voce dietro di loro”. 


I luoghi hanno memoria? Probabilmente sì, ed è la memoria a rivelare e a chiarire percorsi iniziati e mai conclusi, cammini circolari apparentemente infiniti. E il tempo conosce la storia di ognuno di noi? Probabilmente sì, ma il tempo inganna e non lascia spazio.


Diana, la protagonista di “Colmare”, opera prima di Giulia Mariottini, edito da Koiné Nuove Edizioni, quando scopre di avere una malattia che non le lascia scampo, fa le valigie e torna nella città dove ha vissuto l’infanzia per ritrovare le proprie radici ma anche per conoscere e scoprire altro: il non detto, il non vissuto ancora. 


"L’imprevedibilità della vita porta un gruppo di amici a riconsiderare le loro scelte e le loro esistenze, rivelando un lato di loro stessi di cui non erano ancora consapevoli".   


“Colmare” è un romanzo “ rock”, attuale, interessante ed emozionante. “Di così tanto mondo c'è solo un posto in cui possa tornare, e gli scappa una stramaledizione”, la Mariottini cita “I duri hanno due cuori” di Ligabue, perché forse un cuore non  basta e racconta, con delicatezza e intelligenza, la storia di una giovane donna che sa di dover morire. Nel dramma “annunciato” c’è un’ inevitabile “corsa” contro il tempo, sempre in fuga da qualcosa (o qualcuno), eppure c’è anche tanta vita e, soprattutto, c’è il mare.


Il titolo suggerisce l’essenza del romanzo. Colmare (riempire) può significare “ricerca della pienezza” e Col-mare può leggersi “con il mare”, ossia insieme al mare: e Diana e il suo gruppo di amici storici è dal mare che partono e poi tornano, come in un Battesimo di nuova vita. L’autrice, pagina dopo pagina, suggerisce quanto, e come, sia possibile rinascere grazie ad una “crisi” che diventa opportunità e al coraggio che diventa azione e amore.


“Conoscono quel mare da più di trent’anni, ma lo assaggiano davvero solo ora. Esiste da sempre, immenso e grande come loro. E sopravvive. Come loro”.

La paura, l’amore e il senso dell’amicizia sono i temi essenziali del romanzo, i protagonisti scoprono di nuovo loro stessi, la speranza si riaccende, forse, per ogni cosa. Tutto l’irrisolto troverà un motivo di essere? Arriverà una soluzione? Tra queste- e altre domande- in mezzo, c’è la vita. E alcuni ragazzi che improvvisano un’avventura che potrebbe essere quella di chiunque, anche la nostra. Sopravvissuti a tutto, immensi e grandi come il mare.    

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]