L'asse(tto) precario tra Berlusconi e Renzi, nuovo incontro in vista

04 giugno 2014 ore 11:20, intelligo
L'asse(tto) precario tra Berlusconi e Renzi, nuovo incontro in vista
L'asse di ferro Berlusconi-Renzi sulle riforme è ormai appeso a un filo sottilissimo
. Prima il pranzo di ieri del Cavaliere con Renato Brunetta e Paolo Romani, poi il colloquio con Denis Verdini. Infine lo stop sul cosiddetto modello francese, ovvero l'elezione dei senatori da parte di una platea di consiglieri comunali e regionali. In sostanza un modello che assicurerebbe un Senato "rosso" a Renzi e renderebbe ininfluente e assolutamente periferica l'opposizione. Un progetto rispedito al mittente da Berlusconi e Forza Italia che, in qualche modo ricompatta il Pd, Chiti compreso, e certifica lo strappo post-elettorale tra il partito di Via del Nazareno e quello di Piazza San Lorenzo in Lucina. Chiudendo probabilmente anche la trattativa sulla legge elettorale e rafforzando il "Consultellum". Oggi comunque se ne saprà di più con gli incontri a Palazzo Grazioli e un intervento telefonico di Berlusconi a una assemblea di club. Ma sotto traccia già si vocifera di un nuovo faccia a faccia Berlusconi-Renzi. Intanto a mezzogiorno saranno presentati gli emendamenti (una 70ina quelli di Forza Italia, migliaia quelli leghisti che possono contare anche sul relatore di minoranza, Roberto Calderoli, mentre Angela Finocchiaro sarà relatore di maggioranza) e saranno poste le premesse per la battaglia parlamentare.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]