De Luca-Bindi e il terzo incomodo: la denuncia 5Stelle

04 giugno 2015, intelligo
De Luca-Bindi e il terzo incomodo: la denuncia 5Stelle
Il caso De Luca-Bindi ha un terzo ‘incomodo’ nel valzer delle denunce incrociate che la politica ‘balla’ da venerdì scorso. Il “passo” a due, con De Luca che ieri ha ufficializzato l’esposto-denuncia nei confronti della presidente della Commissione Antimafia per ‘diffamazione, abuso d’ufficio attentato ai diritti politici costituzionali” e la Bindi che pretende scuse dal Pd, si arricchisce di un’altra novità, sempre giudiziaria.

Oggi i parlamentari del M5S che siedono in Commissione Antimafia hanno annunciato una “denuncia contro De Luca per minaccia a corpo politico dello Stato”. Il motivo lo spiegano subito dopo definendo l’iniziativa di De Luca una “minaccia a un’istituzione rea di aver fatto solo il proprio dovere”.

A dare man forte ai parlamentari-cittadini arriva Grillo che dal suo blog lancia l’hashtag #delucavattene e chiede il ritorno alle urne perché “candidare De Luca, impresentabile per la Commissione Antimafia, ineleggibile in conseguenza della Legge Severino, è uno spregio del Pd nei confronti dei cittadini campani. De Luca non potrà governare e verrà sospeso non appena ufficialmente eletto. Non potrà fare una giunta, neppure un atto amministrativo perché sarà già decaduto. La Campania sarà quindi paralizzata?”. Per il leader a 5Stelle esiste un’unica soluzione: “Ritornare subito al voto e impedire che De Luca si candidi nuovamente”. 

L’ANTEFATTO. L’iniziativa di De Luca che alla Bindi contesta di aver inserito il suo nome nella lista dei cosiddetti “impresentabili”, viene considerata dalla presidente della Commissione parlamentare Antimafia “una denuncia priva di ogni fondamento, un atto puramente strumentale, che ha scopi diversi da quelli che persegue la giustizia e che pertanto non mi crea alcuna preoccupazione”. In suo soccorso, buona parte della minoranza dem: da Fassina a Cofferati. 

Ma al di là di come andròà avanti o finirà la vicenda giudiziaria a suon di denunce, il dato politico ancora una volta, sta tutto dentro al Pd. E lunedì in Direzione nazionale potrebbe fare boom…

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]