Anniversario morte Troisi, un omaggio con le parole di Benigni

04 giugno 2015, intelligo
Anniversario morte Troisi, un omaggio con le parole di Benigni
Massimo Troisi e Roberto Benigni, una coppia di amici e di colleghi indimenticabile. In "Non ci resta che piangere" del 1984, il film che li ha resi noti e ancora più amati dal pubblico italiano, ci hanno raccontato l'amore e l'amicizia. 

E vogliamo ricordare il maestro, morto ormai da 21 anni e proprio il 4 giugno, attraverso le parole del comico e regista toscano: "Il rapporto con lui è nato proprio dal fatto che siamo invincibili, quando c’è questa armatura fragilissima, trasparente dell’amicizia, del volere costruire insieme una cosa. Eravamo allegri e ognuno poi si appoggiava sull’altro" disse in un'intervista inerente al film inserita nella nuova versione homevideo.

Sul set "c’erano quelle improvvisazioni che nascono però da un lungo lavoro, che sembrano improvvisazioni, ma quando, diciamo, ci si vuole bene, che si sta insieme, tutto tende a quella cosa là, allora era tutto una costruzione, ma sempre sull’allegria". 

Il titolo del film, Non ci resta che piangere, poi è nato così come racconta Benigni: "A Troisi dicevo ’ti leggo una poesia dimmi quale ti piace di più per il titolo: ’Non ci resta che piangerè, ’Ferma questa mi piacè". 

E i due, che risero davvero di cuore sul set, vennero compresi dalla gente : "Appena poi il film è uscito, improvvisamente, per strada, sono diventati proverbiali una quindicina di modi di dire del film, inaspettati. Ci arrivavano lettere come quella a Savonarola! Pensare che fu completamente improvvisata. Sono quelle scintille divine, diciamo così, di gioia". 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]