Juventus - Barcellona: formazioni, ecco come se la giocheranno Allegri e Enrique

04 giugno 2015, Andrea Barcariol
Poco più di 48 ore alla grande sfida di Berlino, in ballo la Coppa dalle grandi orecchie e uno storico triplete.
Juventus - Barcellona: formazioni, ecco come se la giocheranno Allegri e Enrique
Brutte notizie per i bianconeri che perdono Chiellini, per un infortunio muscolare al polpaccio, ma recuperano Barzagli. Sarà lui a far coppia con Bonucci al centro della difesa. Svanita quindi per Allegri l’ipotesi di schierare la difesa a tre, si va verso il 4 4 2 a rombo con Pirlo vertice basso, Marchisio e Pogba laterali e Vidal pronto ad andare in appoggio di Tevez e Morata. Il gioco, come sempre, ruoterà intorno ad Andrea Pirlo, l’arma per superare il pressing offensivo del Barça, una delle carte vincente della squadra di Luis Enrique. Spetterà a lui il compito di trovare gli attaccanti negli spazi dietro ai difensori che spesso i blaugrana lasciano, giocando con la difesa alta e gli esterni molto offensivi. A Pogba e Marchisio, invece, toccherà anche andare a sostegno di Lichtsteiner ed Evra per fermare le incursioni laterali di Messi e Neumar, coadiuvati dalle sovrapposizioni di Alves e Alba.

Probabile formazione (4 – 4- 2): Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Evra; Pirlo, Marchisio, Pogba; Vidal, Tevez

Difficile pensare che Luis Enrique rinunci al classico atteggiamento offensivo, pur essendoci la Champions in palio. Probabile invece che abbandoni parzialmente il consueto possesso palla per cercare rapide verticalizzazioni, l'unico modo per far soffrire la fortissima difesa bianconera (la migliore d'Europa numeri alla mano). Sulla strada del pieno recupero Iniesta, spesso decisivo nelle partite che contano (vedi Finale della Coppa del Mondo 2010) che si collocherà sulla linea mediana insieme a Busquets, schermo davanti alla difesa, e Rakitic, jolly del centrocampo utilissimo sia per quantità sia per qualità. Difesa classica con Dani Alves e Jordi Alba che garantiscono un contributo importante anche in fase offensiva. Anche Suarez ha recuperato dal piccolo fastidio muscolare accusato nei giorni scorsi ed è pronto per Berlino, così come Messi, in condizioni strepitose e Neymar, decisivo nella semifinale con il Bayern. Un tridente che non ha bisogno di presentazioni, probabilmente il migliore della storia del calcio, che si può limitare solo attraverso sistematici raddoppi e non lasciando partire i tre fuoriclasse del Barcellona che spesso arretrano proprio alla ricerca degli spazi. Soprattutto Messi, se trova 10 metri liberi diventa immarcabile e il difensore di turno può solo incrociare le dita. Per conferme chiedere a Boateng…

Probabile formazione (4 – 3- 3): Ter Stegen; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Jordi Alba; Busquets, Iniesta, Rakitic; Messi, Neymar, Suarez.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]