Italicum, Gasparri (Fi): “Passerà, da domani il centrodestra lavori al listone. Referendum? Tempo perso"

04 maggio 2015, Lucia Bigozzi
Italicum, Gasparri (Fi): “Passerà, da domani il centrodestra lavori al listone. Referendum? Tempo perso'
“Solo discussioni sui tatticismi, ma il dato è che stasera l’Italicum sarà approvato e da domani il tema è: riuscirà il centrodestra a fare un listone per competere la vittoria a Renzi?”. Va avanti il senatore di Fi Maurizio Gasparri, vicepresidente dell’Assemblea di Palazzo Madama, dando per scontato il tweet serale “con toni trionfalistici del premier” sull’ok alla legge elettorale. Piuttosto, nella conversazione con Intelligonews, mette sul tavolo ciò che il centrodestra da domattina dovrebbe fare. 

Forza Italia divisa sul voto finale all’Italicum?

«Sono a Genova per la campagna elettorale, oggi al Senato non si vota e non sto seguendo passo passo i lavori della Camera. Mi pare che c’è un po’ di discussione sugli atteggiamenti tattici da assumere ma la considero una discussione che vale poco perché la legge elettorale è destinata ad essere approvata. Noi siamo assolutamente critici ma purtroppo questo è un dato di fatto, a meno di improbabili proclamazioni di incostituzionalità o di referendum che però non vedo quanto potranno appassionare gli italiani. Il tema non è cosa facciamo oggi in Aula ma da domani sarà: riuscirà il centrodestra a fare un listone che arrivi al premio di maggioranza e contenda la vittoria a Renzi?».

Si è fatto la domanda, si dia la risposta.

«Dobbiamo assolutamente farlo perché con questa legge elettorale che assegna al premio alla lista non è che possiamo andare ciascuno a farsi la sua listina. La soglia minima fissata è al 3 per cento, raggiungibile da tanti, quindi ci può essere la tentazione di un ‘fai da te’ ma sarà solo un modo per prendersi i propri seggi e basta. Noi invece dobbiamo avere la possibilità di lanciare una sfida per la vittoria non per la partecipazione. Avremo tempo per ragionarci ma questa deve essere la direzione. Certo, se si guarda a come è adesso la situazione, può apparire impossibile ma la risposta non può che essere quella nei prossimi mesi. Anche perché il blocco sociale che rappresentiamo non può restare senza un punto di riferimento e continuare a essere turlupinato da Renzi. A quei poliziotti mandati a prendersi le bottiglie molotov in testa dobbiamo dare una risposta. C’è un pezzo d’Italia di centrodestra che deve avere un centrodestra che scenda in campo per giocare la partita: poi si può vincere o perdere ma non si può certo star lì a fare la listarella. E questo vale anche per Salvini che nell’immediato potrà prendere qualche seggio in più ma da solo non è in grado di risolvere la questione»

Scusi, ma l’idea del referendum l’ha proposta la Carfagna  che è autorevole dirigente del suo partito?

«Anch’io posso proporre la conquista della Patagonia con la slitta… ciascuno è libero di proporre ma in un Paese dove il 50 per cento degli elettori non va a votare mi domando quale appeal potrebbero trovare nel referendum sull’Italicum. Ho sentito qualcuno che ha detto ‘beh, abbiniamolo ad altri referendum…’. Io dico: abbiniamolo pure alla Lotteria Italia di capodanno così…».

Che tweet si aspetta stasera da Renzi dopo aver incassato l’Italicum?

«I soliti tweet trionfalistici: la volta buona, viva la mamma, viva la nonna e tutto il repertorio dei ‘viva’, dopodichè gli mancano quindici miliardi complessivi da trovare dopo la bocciatura della Consulta sul blocco all’adeguamento delle pensioni contenuto nella legge Fornero».

E il contro-tweet di Gasparri quale sarà?

«Io sono monocorde quando si tratta di Renzi e lancerò l’hasthag #renzincapace. Nel weekend sono sbarcate sulle nostre coste quattromila immigrati che rappresentano sempre di più un’emergenza: Renzi aveva detto che dopo il vertice a Bruxelles l’Europa se ne sarebbe fatta carico e vediamo come sta finendo. In  realtà l’Europa ha già chiesto chiarimenti sui conti pubblici dopo la sentenza della Consulta, altro che tweet trionfalistici…Renzi se li può incorniciare…».

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]