Microsoft fa spesa in Italia: acquisita la bolognese Solair

04 maggio 2016 ore 8:53, Adriano Scianca
Microsoft “fa spesa” in Italia. Il gruppo fondato da Bill Gates ha rilevato, per una cifra non resa nota, Solair, azienda bolognese attiva nel campo del Cloud computing e nell'Internet delle cose (IoT). Si tratta della prima acquisizione della Microsoft in Italia. Lo annuncia una nota del colosso di Redmond, secondo cui Solair sarà uno dei pilastri delle prossime soluzioni software Microsoft a livello globale per questo mercato attualmente in forte espansione. La startup bolognese, creata nel 2011, è stata inserita dalla Gartner nelle prime 16 imprese mondiali nel settore Internet of Things. 

"L'acquisizione di Solair - si legge in una nota - è una parte importante dell'impegno di Microsoft per costruire un cloud intelligente e per aiutare i propri clienti a sfruttare dati in loro possesso non ancora valorizzati in chiave di business, creando nuova intelligenza grazie all'IoT e, infine, fornendo alle imprese le offerte più complete nell'ambito di Internet delle Cose". In Italia il mercato dell'Internet of Things è cresciuto nel 2015 del 30% rispetto all'anno precedente ed è considerato trainante dell'intero settore ICT. Due miliardi di euro è il suo controvalore e ad oggi si contano già 10 milioni di oggetti connessi. 

Secondo gli analisti di IDC, il mercato IoT nei 16 Paesi dell'Europa occidentale crescerà da 113 miliardi di dollari del 2015 a circa 250 miliardi di dollari nel 2019 (+121% in 4 anni), una quota pari a circa il 20% del globale. La fama di Solair, che ha sede a Casalecchio di Reno (Bologna), si è consolidata grazie al vasto spettro di industrie alla quale rivolge i suoi servizi: dal manifatturiero all'alimentare, dalla grande distribuzione ai trasporti. L'azienda è stata fondata nel 2011 da un cittadino britannico, Tom Davis, in Italia da oltre vent'anni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]