Lo smartphone capirà con un tocco: Microsoft è anti-Apple con Pre-Touch

04 maggio 2016 ore 13:10, intelligo
di Luciana Palmacci

Mentre Apple e altri produttori cercano di implementare il force-touch sui loro device per rendere gli schermi più sensibili alla pressione delle dita, Microsoft va nella direzione opposta chiamata Pre-Touch. Come dice il nome stesso si tratta di una tecnologia che anticipa in modo intelligente le possibili azioni prima di toccare lo schermo del dispositivo. Immaginate che il vostro telefonino anticipi in modo intelligente le possibili azioni prima di toccare lo schermo, fantascienza, ma non per Microsoft.

Lo smartphone capirà con un tocco: Microsoft è anti-Apple con Pre-Touch
Il progetto, "pre-rilevamento tattile per l'interazione mobile”, al momento è una soluzione sperimentale che funzionerebbe come la chiamata Air Command e usata da Samsung nei suoi device con S-Pen; quest’ultima con un unico pulsante evita la fatica di cercare avanti e indietro tra le schermate, perché tutte le funzioni utili sono subito messe a disposizione. Tuttavia, Air Command risponde solo allo stilo, mentre la tecnologia di Microsoft prevedrebbe il movimento delle dita sopra lo schermo dello smartphone (senza toccarlo fisicamente). La “prolunga” materiale potrebbe essere un videoplayer che mostrerebbe i controlli non appena si avvicina il dito allo schermo, rilevando anche quando l'utente tiene il dispositivo in mano.

Una tecnologia che consentirebbe dunque di selezionare icone ed elementi grafici basandosi sulle “intenzioni” dell’utente anticipandolo nelle sue scelte grazie a raffinatissimi sensori ottici. Si eviterebbero tempo e orrende ditate perennemente incise sullo schermo, divenuto un autentico covo di batteri. 
È questo il futuro secondo Microsoft, almeno secondo Ken Hinckley, ricercatore che sta guidando il progetto: "Usa le mani come una finestra per la mente", ha spiegato. Le idee come abbiamo visto sono molte, ma trattandosi di una ricerca non è chiaro se e quando la vedremo implementata in qualche prodotto commerciale. Di certo potrebbe essere un'integrazione interessante e innovativa dalla quale l’azienda potrebbe trarne enorme beneficio, dato che al momento non esistono particolari motivazioni per prediligere i telefoni a marchio Lumia rispetto all’agguerrita concorrenza. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]