Morto Tonial, lo strano caso del volontario che aiutava i profughi in Africa

04 novembre 2016 ore 13:19, Lucia Bigozzi
Morto. La conferma arriva dalla Farnesina: Tonino Tonial è morto in Burkina Faso. In un primo tempo si erano diffuse voci e notizie frammentarie che potevano far pensare a un delitto, ma poi è arrivata la nota del ministero degli Esteri. Di Tonino Tonial si erano perse le tracce da lunedì scorso; il volontario si trovava nello Stato dell’Africa occidentale da poco meno di due mesi per motivi personali ma in Burkina Faso aveva operato per molto tempo insieme alla Ong Pentalux impegnata per sostenere i campi profughi saharawi, un popolo in fuga dall’area del Sahara occidentale. Il volontario aveva 66 anni e proveniva da una cittadina in provincia di Udine, Sedegliano. Si era unito in matrimonio con una donna del Burkina Faso ed è stata proprio lei a eseguire il triste ‘rito’ del riconoscimento del corpo, sul quale – secondo quando riferito dagli esperti – non sarebbero stati rilevati segni di violenze. Un particolare che porterebbe i diplomatici che sono sul posto e stanno seguendo il caso, a ritenere che non si dovrebbe trattare di una morte violenta, anche se restano da chiarire come e perché Tonial sia morto. 

Morto Tonial, lo strano caso del volontario che aiutava i profughi in Africa
Funzionari dell’ambasciata d’Italia ad Abidjan in Costa d’Avorio che ha competenza territoriale e che dunque si sta occupando della vicenda, e il Consolato onorario in Burkina
sono in costante contatto con le autorità locali e con la famiglia di Tonial. Pentalux è una Ong nata nel 2002 vicino a Pordenone ed è impegnata in iniziative di aiuto in Africa calibrate su due zone: Burkina Faso e Algeria dove negli anni sono stati allestiti i campi profughi Saharawi. In particolare, Pentalux si occupa di aiuti nel campo delle strumentazioni ottiche, al punto da realizzare in loco laboratori ottici. Insomma, una realtà consolidata quella dell’associazione umanitaria al punto che già ancora prima della sua costituzione, i componenti avevano già al loro attivo esperienze simili nei paesi più poveri dell’Africa e a sostegno delle popolazioni Saharawi. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]