C'è un legame tra celiachia e polmonite, basta vaccinarsi contro i rischi

04 novembre 2016 ore 15:34, Lucia Bigozzi
Un vaccino per i celiaci aiuta ridurre il rischio di contrarre la polmonite. La correlazione tra celiachia e problematiche di carattere respiratorio, è stata evidenziata e approfondita in uno studio 'made in Gran Bretagna', dai ricercatori dell’Università di Nottingham, in partnership con i colleghi dell’Ateneo di Salerno. La ricerca, pubblicata sulla rivista scientifica Alimentary Pharmacology and Therapeutics, individuerebbe - come ipotesi -nelle persone celiache una maggiore predisposizione a contrarre infezioni polmonari. Ma per evitare rischi di questo genere o comunque tenerli sotto controllo, sarebbe sufficiente una vaccinazione, dunque un’azione preventiva a cui però ad oggi ricorre solo un quarto dei soggetti risultati intolleranti al glutine. Lo studio condotto su un campione molto ampio composto da quasi diecimila pazienti celiaci, mostra come vi sia un incremento del rischio di sviluppare infezioni ai polmoni. Un lungo lavoro di monitoraggio e comparazione, iniziato nel ’97 e concluso nel 2011, che ha coinvolto a livello di campione anche quasi 102 mila individui sani del gruppo di controllo. E’ proprio dall’azione di analisi e comparazione che gli studiosi hanno potuto ottenere le informazioni necessarie per affinare la conoscenza. In particolare sarebbe stato appurato che non esisterebbero differenze rilevanti tra celiaci e persone che non hanno problemi di glutine rispetto allo sviluppo della polmonite ma il rapporto si ribalterebbe sul fattore di rischio che nei celiaci sarebbe più alto. 

C'è un legame tra celiachia e polmonite, basta vaccinarsi contro i rischi
Più esposti risulterebbero i celiaci con meno di 65 anni rispetto alle altre persone e mettendo a confronto i celiaci con meno 65 anni vaccinati e non vaccinati contro la polmonite
, è emerso che questi ultimi avevano il 28 per cento di potenzialità in più di contrarre un problema respiratorio. In sostanza, gli autori dello studio, segnalato che in caso di intolleranza al glutine e comunque con una preliminare valutazione da parte del medico di base o del nutrizionista, possono tenere in seria considerazione la vaccinazione anti-influenzale annuale e quella specifica per la polmonite con cadenza quinquennale. 
 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]