Niente musica di sottofondo nei locali: la proposta choc è di Piovani

04 ottobre 2016 ore 15:18, Marta Moriconi
Quante volte ci è capitato di sentirci distratti dalla musica di sottofondo nei locali fino a toglierci la concentrazione? Beh, a Nicola Piovani è capitato di non sopportare più questo uso della musica, e ha chiesto di spegnere quella melodia che non è fatta per essere "assaggiata" in santa pace, ma per distrarci magari e trasformare un piacere in un disturbo. 
'Sms, senza musica di sottofondo' è la sua idea. Ha infatti lanciato la proposta di eliminare la musica, sia classica, sia leggera, da tutti i locali pubblici ed esercizi commerciali. Il compositore e autore di oltre 150 musiche da film, sarà domani all'Auditorium Rai di Torino dirigerà l'Orchestra sinfonica della Rai in un concerto, in diretta su Rai 5 e Radio 3, in cui saranno suonate alcune delle sue più note colonne sonore, ma non rinuncia a mandare un messaggio importante. 

 "Non mi piace essere costretto ad ascoltare musica mentre compro l'insalata, di qualsiasi musica si tratti, perché significa innanzitutto una mancanza di rispetto per la musica, per chi l'ha scritta che magari ha passato notti insonni a limare parole che chi compra insalata manco ascolta - sottolinea Piovani - e lo stesso vale per quando si pranza o si cena o si fa qualsiasi altro acquisto. Per questo in un momento in cui vanno tanto di moda le campagne dei 'senza' mi piacerebbe lanciarne un'altra, senza musica di sottofondo nei locali pubblici", ha concluso.

Niente musica di sottofondo nei locali: la proposta choc è di Piovani
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]