I ghiacciai sotto il caldo record: scatta l'allarme in Valle D'Aosta

05 agosto 2015, Marta Moriconi
I ghiacciai sotto il caldo record: scatta l'allarme in Valle D'Aosta
Le alte temperature delle ultime settimane mettono in pericolo l'estate dei ghiacciai alpini. Si tratta di un vero e proprio allarme lanciato dalla Valle d’Aosta. 

Il caldo record del mese di luglio ha fatto sì che già a metà stagione estiva “siano state aggiunte le condizioni di fusione della neve e del ghiacciaio che negli ultimi anni si potevano osservare solamente a fine settembre". 

E' precisamente questo l'allarme della Fondazione montagna sicura di Courmayeur.

Si parla di "anno fortemente negativo per i ghiacciai valdostani" e l’istituto non prospetta dati positivi per il bilancio di massa dei ghiacciai di Petit Grapillon (Monte Bianco), Rutor (La Thuile) e Grand Vallon e Timorion (Gran Paradiso), svolto in convenzione con l'assessorato regionale alle Opere pubbliche, difesa del suolo e edilizia residenziale pubblica, in collaborazione con Arpa Valle d'Aosta.

La colpa? Delle "alte temperature" che producono effetti negativi, ma per la Fondazione montagna sicura "non si può ancora dare "un dato definitivo ai fini della misura conclusiva del bilancio di massa, che intende quantificare le entrate totali, costituite dall'accumulo di neve, e le uscite totali, dovute alla fusione della neve e del ghiaccio che interessano il ghiacciaio nel corso di un intero anno".

Fatto sta, che numeri precisi o meno, l'andamento è già negativo per la stagione estiva, apparendo ad oggi evidenti gli effetti delle anomale temperature anche in quota.


Seguici su Facebook e Twitter
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]