Sanità: taglio delle analisi inutili, meno tac e più day hospital

05 agosto 2015, intelligo
La stretta è soprattutto verso le prescrizioni inappropriate. Dunque i medici sono avvisati: chi le farà verrà penalizzato. 

Sanità: taglio delle analisi inutili, meno tac e più day hospital
Il risparmio sulla sanità italiana parte anche da lì, almeno secondo il Parlamento che ha detto sì al taglio (o risparmio, le parole cambiano a seconda delle visioni e non solo) da 2,3 miliardi. "Riorganizzazione", di certo "maggiore produttività", e ancora "parametri europei", "maggior efficienza": sono solo alcune delle espressioni utilizzate prima e dopo il sì dello scorso mese. 

Ora gli ambulatori e gli ospedali pensano a cosa succederà in concreto e i cambiamenti sono dietro l'angolo. 

Entro agosto, come riporta Il Messaggero, il ministero della Salute dovrebbe presentare i diversi protocolli mirati a ridurre gli sprechi: dal test per verificare il livello di colesterolo, alla Tac, alla risonanza, all’ecografia in gravidanza fino ai ricoveri. L’operazione riguarda oltre un decimo delle prestazioni che oggi il servizio sanitario passa gratuitamente

Sempre secondo le stime riportate dal quotidiano, le analisi e gli esami inutili costerebbero oltre 13 miliardi l’anno al bilancio del sistema sanitario. 

Nella "lista nera" dunque i test e gli esami non indispensabili, che resterebbero gratuiti per i pazienti "a rischio", diventando a pagamento per gli altri. 
Se, per esempio, le analisi per misurare il colesterolo o i trigliceridi dovessero essere ripetute senza che vengano evidenziati allarmi specifici l’accertamento sarà a carico del cittadino. 

Possibile, ma è solo un'ipotesi, anche una stretta per gli esami e le ecografie durante la gravidanza. Gli accertamenti, dunque, potrebbe essere contingentati e modulati secondo le condizioni della paziente e del bambino. La filosofia è sempre la stessa: se necessarie ben vengano, altrimenti sarà possibile solo a pagamento. 

Infine, come prevedibile, il risparmio sarà anche sui ricoveri visti i costi dei posti letto. Alcuni trattamenti che fino ad oggi prevedevano un ricovero potrebbero essere convertiti in day hospital. 

Seguici su Facebook e Twitter
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]