Il mercato della moda: Vaccarello addio a Versace per Saint Laurent

05 aprile 2016 ore 8:28, Adriano Scianca
Anche nel mondo della moda esiste la campagna acquisti e cessioni. Anthony Vaccarello, direttore creativo di Versus Versace, lascia la linea young della Medusa dopo solo un anno dalla nomina. Ad annunciarlo è la maison attraverso un comunicato stampa di rito: "Anche se mi dispiace vedere Anthony Vaccarello lasciare la famiglia Versace - ha detto Donatella Versace, direttore artistico del brand - gli auguro uno straordinario successo. Negli ultimi anni ho lavorato con tre eccezionali giovani talenti: Christopher Kane, JW Anderson e Anthony Vaccarello. Ogni volta, l'esperienza in Versus Versace li ha portati ad un enorme progresso nella loro carriera. Ho avuto l'onore di lavorare con ciascuno di questi talenti e il piacere di vedere come ognuno ha interpretato un brand che amo particolarmente. Sono orgogliosa che Versus si stia affermando anche come piattaforma globale per talenti emergenti ed estremamente entusiasta di affrontare il futuro di Versus facendo quello che ho sempre fatto: sorprendere tutti". Lo stile «Vaccarello» è già copiatissimo: corto e asimmetrico, bianco e nero, a portafoglio e trattenute da cinghie. Un sexy elegante che arriva persino a essere raffinato. Era da tempo che la voce era nell'aria e ora si è concretizzata. Secondo le prime indiscrezioni, lo stilista belga dovrebbe approdare alla guida di Saint Laurent, dopo l'uscita di Hedi Slimane avvenuta il primo aprile scorso, stilista che dopo quattro anni ha lasciato la direzione creativa del marchio francese che aveva contribuito a rilanciare portandolo ad avvicinarsi a quota un miliardo di ricavi (974 a fine 2015).

Il mercato della moda: Vaccarello addio a Versace per Saint Laurent
Slimane, designer francese 47enne, ha portato nel marchio un'aria nuova, rivoluzionaria, eliminando anche il nome di battesimo del fondatore "Yves" dal brand. In questi anni ha proposto look innovativi, contribuendo al rilancio del marchio che ha raddoppiato i ricavi sotto la sua direzione. Per Kering, che ha appena rimesso a posto Gucci, dopo il delicato passaggio tra Frida Giannini e Alessandro Michele, si tratta di un brutto colpo, anche perché negli ultimi anni Saint Laurent era uno dei brand più in crescita del gruppo che fa capo a François Henri Pinault.




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]