Apple: da oggi gli iPhone SE ma è flop. Meglio l'iPad Pro 9.7?

05 aprile 2016 ore 12:31, Andrea De Angelis
Il prezzo base supera già i 500 euro, ma il prezzo è decisamente rapportato alla qualità se si vede al comparto tecnico offerto da Cupertino. iPhone SE è infatti uno smartphone con una dotazione hardware decisamente importante e superiore all’iPhone 5S. Per quel che riguarda iPhone SE, ovvero il nuovo smartphone con display 4 pollici che raccoglie gran parte delle specifiche viste in iPhone 6S, sappiamo che le spedizioni partiranno tra oggi e il 7 di aprile. I prezzi sono diversi sulla base del taglio di memoria scelto: si parte da una base di 509 euro relativamente al modello da 16GB fino ai 609 euro per l’edizione con 64GB di spazio.

Ma cerchiamo di capire qualcosa in più. Si potrebbe definire una sorta di iPhone 6 ristretto nello spazio di un iPhone 5. La sigla SE sta per "Special Edition". Speciali però non sono state le prime vendite, anzi. Secondo i dati pubblicati da Localytics, l’iPhone SE non ha catturato l’attenzione degli utenti, o almeno non come altri iPhone in passato. L’iPad Pro da 9.7 pollici, invece, conferma vendite stazionarie rispetto agli altri tablet Apple.
Dopo i primi giorni dal lancio dell’iPhone SE, Localytics ha registrato solo un misero 0,1% di traffico proveniente da questo dispositivo, con un risultato sensibilmente più basso rispetto allo 0,3% dell’iPhone 6s/6s Plus e al 2% dell’iPhone 6/6 Plus. L’iPad Pro da 9.7? si attesta allo 0,4% di tutti gli iPad, confermando i dati dei precedenti modelli.

Il motivo di questo flop (solo iniziale, sia chiaro) è probabilmente più di uno. Certamente per chi ama il design quanto (se non più) dell'hardware, avere in mano un modello che appare come vecchio non fa certo un bell'effetto. Siamo alle solite: conta di più l'apparenza o l'essenza? Perchè, come detto, il prodotto è di primissima qualità. Ma probabilmente quel paio di pollici in meno stanno facendo storcere il naso a un numero di clienti superiori al previsto. Se i dati venissero confermati anche nel lungo periodo, si tratterebbe comunque di un esperimento importante per Apple. Della serie "sbagliando si impara"...



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]