Il giudice cala il poker a Higuain: 4 giornate di squalifica e la rete esplode

05 aprile 2016 ore 15:12, Andrea De Angelis
Lui è solito gonfiare la rete. Lo ha fatto già trenta volte quest'anno (contando solo le reti in campionato). A gonfiarsi di rabbia adesso è invece la rete intesa come quella virtuale. Sui social la squalifica di Higuain è diventato l'argomento del giorno, anche perché dopo le indiscrezioni di ieri erano ancora in pochi ad aspettarsi una sanzione così pesante. "Una giornata, e poi c'è Bonucci", diceva qualcuno (eppure, a onor del vero, i due episodi non sono paragonabili). "Due giornate", ha detto qualcuno del suo staff. "Massimo tre", sostenevano i meno ottimisti. Invece le giornate sono quattro, praticamente oltre la metà di quelle restanti da qui alla fine del torneo. 

Sei i punti da recuperare alla Juventus, ma di fatto senza Higuain. Nelle motivazioni del giudice sportivo il giocatore, che dovrà pagare anche un’ammenda di 20mila euro, ha ricevuto una giornata di squalifica per «doppia ammonizione per proteste nei confronti degli ufficiali di gara e per comportamento scorretto nei confronti di un avversario» a cui si sommano altre tre giornate «per avere inoltre, al 31’ del secondo tempo, all’atto dell’espulsione, rivolto all’arbitro un’espressione ingiuriosa e compiuto nei suoi confronti un gesto irriguardoso, fronteggiandolo e ponendogli entrambe le mani sul petto» e «per avere, infine, assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti di un avversario, venendo trattenuto dai propri compagni di squadra». Uno più due più uno. Più o meno va interpretato così. E c'è chi fa notare come se al posto del verbo "porre" fosse stato usato quello "spingere" (riferito alle mani sul petto) le giornate sarebbero potute essere anche di più.
Il giudice cala il poker a Higuain: 4 giornate di squalifica e la rete esplode
Costa caro, carissimo al Napoli quell'espulsione. In una gara quasi persa. Le due cose vanno insieme: quel rosso sventolato con la squadra in vantaggio non avrebbe portato (forse) Higuain a reagire in quel modo. L'argentino non si è mai fatto notare per simili comportamenti, anzi. Addirittura il suo look è quello da bravo ragazzo. Qualche protesta ogni tanto, certo. Ma un esempio anche per i compagni. Probabilmente Higuain è nervoso anche per il contratto (proprio oggi si parla di un interesse del Chelsea per lui), ma è più facile credere che sia stato il campo il vero motivo. 

Poi ci sono i tifosi. Quelli che giustificano la rabbia del loro idolo, altri che invece lo biasimano perché "persone che guadagnano così tanto non dovrebbero commettere certi errori". Di fatto sui social la questione è scottante: 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]