Roma, Rampelli (FdI): "Un invito alla pace a Salvini e Berlusconi, "buonuscita" per Bertolaso"

05 aprile 2016 ore 15:39, Lucia Bigozzi
“Rivolgo un invito a Salvini e Berlusconi: fumassero il Calumet della pace e ci mettessero nelle condizioni di vincere a Roma. La Capitale d’Italia non merita di essere al centro di una battaglia sulla futura leadership del centrodestra; cosa peraltro della quale non frega niente a nessuno”. Non usa giri di parole Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera, commentando con Intelligonews l’uscita di Bertolaso pronto a correre anche da solo se Fi si sfilasse, alla vigilia del faccia a faccia Salvini-Berlusconi. 

Bertolaso ha dichiarato che se anche Forza Italia si sfilasse dalla sua candidatura a sindaco, lui correrebbe lo stesso per il Campidoglio. Come commenta questa uscita?

«Apprezzo la pervicacia di Guido Bertolaso pur invitandolo a riflettere sul fatto che per fare un buongoverno a Roma occorre ricompattare il centrodestra e metterlo nelle condizioni di sconfiggere sia il Pd che il M5S. Mi auguro, quindi, che questa lodevole grinta, nei prossimi giorni possa essere messa a disposizione della città»

Ma se Fi si sfilasse dal suo candidato sindaco per convergere sulla Meloni, per Bertolaso potreste valutare un ruolo di livello, ad esempio quello di City manager o su Bertolaso calereste il sipario?

«Fratelli d’Italia ha sempre sottolineato le qualità di Guido Bertolaso. Nel caso di un accordo che ovviamente continuiamo a tentare di costruire, sarà lui insieme al partito che lo sta sostenendo, a dover proporre a noi il ruolo più congeniale per valorizzare le sue peculiarità»

Altra opzione: se Fi alla fine decidesse di convergere su Marchini, sarebbe la riprova che Berlusconi ha comunque sbagliato strategia?

«E’ una circostanza che mi sento di escludere perché Forza Italia in questa simulazione si spaccherebbe a metà come una mela e il suo elettorato – libero da altri vincoli – verrebbe fatalmente attratto da Giorgia Meloni»

Salvini incontrerà Berlusconi ma il leader della Lega punta tutto sulla Meloni. Come finisce questa partita? Cosa direbbe a entrambi? 

«Rivolgo un invito a Salvini e Berlusconi: fumassero il Calumet della pace e ci mettessero nelle condizioni di vincere a Roma. La Capitale d’Italia non merita di essere al centro di una battaglia sulla futura leadership del centrodestra; cosa peraltro della quale non frega niente a nessuno».
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]