Mafia Capitale, il segnale di Berlusconi: nuove elezioni

05 dicembre 2014 ore 15:25, intelligo
Mafia Capitale, il segnale di Berlusconi: nuove elezioni
Dalle tasse che sono troppe e vanno abbassate, al ‘caso’ Roma. E’ iniziata così la giornata politica di Silvio Berlusconi
che in una nota interviene sulle vicende che agitano il dibattito politico. Sulla Capitale, al centro dell’inchiesta della Procura, il leader di Fi propone lo scioglimento del consiglio comunale e il ritorno alle urne. “Di fronte alla situazione che sta emergendo nell’inchiesta sulla gestione del Comune di Roma le forze politiche debbano reagire con determinazione ed urgenza. Sono convinto che l'unica soluzione accettabile sia quella di uno scioglimento immediato del Consiglio comunale procedendo conseguentemente all'immediata convocazione di nuove elezioni per la città di Roma”, scrive l’ex premier convinto del fatto che “tutte le altre soluzioni prospettate in queste ore, compresa quella della nomina di un commissario, non mi sembrano né adeguate né percorribili. Le forze politiche debbono in questo caso saper dare un segnale preciso non ricandidando tutti coloro che sono coinvolti, a qualsiasi livello, in questa vicenda”. Un “segnale preciso” deve arrivare anche dalle forze politiche “non ricandidando tutti coloro che sono coinvolti, a qualsiasi livello, in questa vicenda”. LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]