Cocainomani, la dipendenza si vince col trattamento-scossa

05 dicembre 2015 ore 11:21, Orietta Giorgio

Cocainomani, la dipendenza si vince col trattamento-scossa
Il cervello deve darsi una scossa per liberarsi da una dipendenza? A quanto pare sì. La scoperta è innovativa: l'utilizzo di impulsi magnetici si è rivelato efficace nel trattamento di pazienti dipendenti dalla cocaina.I risultati di uno studio pubblicato su “European Neuropsychopharmacology” hanno dimostrato che questo trattamento potrebbe essere il primo trattamento medico per la dipendenza da cocaina.Luigi Gallimberti, ricercatore presso l'Irccs San Camillo di Venezia, fra gli autori del lavoro, ha spiegato: "Alcuni studi mostrano che circa il 2% dei giovani adulti in Europa ha usato cocaina nell'ultimo anno. Si stima anche che più di 20 milioni di persone nel mondo soffrano a causa dell'uso di cocaina. I trattamenti sono limitati, e non vi sono approcci neurobiologici disponibili".

La dipendenza da questa droga, quindi, può essere combattuta grazie a un regolare trattamento con Tms (Stimolazione magnetica transcranica ripetitiva). La Tms consiste nell'applicare impulsi magnetici a un'area del cervello ben localizzata. 

Lo studio, svolto in collaborazione con il team americano di Antonello Bonci, direttore scientifico del Nida (National Institute on Drug Abuse), è stato realizzato presso il Dipartimento di Neuroscienze dell'Università di Padova, in collaborazione con l'Irccs San Camillo di Venezia,  ha coinvolto pazienti in cerca di un trattamento per la dipendenza da cocaina. Bonci ha sottolineato: “Abbiamo continuato a seguire i pazienti dello studio, fino ad oltre un anno e i miglioramenti sembrano mantenersi nel tempo, sebbene al momento non abbiamo dati certi su questo aspetto. E’ importante che questo studio prosegua con studi clinici più ampi”.Il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi ha commentato: “Questi importanti risultati, messi a disposizione con passione e generosità dai ricercatori a tutta la comunità scientifica internazionale, sono il segno della ricerca italiana che coniuga etica e salute e sono la prova di un impegno i cui effetti hanno un valore enorme sia per gli individui sia per la collettività. Questo studio ci assegna, inoltre un ruolo importante nel panorama internazionale come mostra anche l’entusiasmo riservato dagli NIH americani alla pubblicazione di questa nuova metodica di disassuefazione”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]