400 nuove librerie Amazon, dopo l'annuncio la smentita. Cosa c'è dietro

05 febbraio 2016 ore 9:56, Americo Mascarucci
Apertura sì, anzi no, forse, ma non nei termini annunciati.
Amazon non sarebbe intenzionata almeno per ora ad aprire 300 o addirittura 400 nuove librerie fisiche negli Usa. A lanciare l'indiscrezione era stato nei giorni scorsi Sandeep Mathrani, amministratore delegato della società General Growth Properties con sede a Chicago che gestisce spazi commerciali in tutti gli Stati Uniti, durante una conferenza. Parlando di Amazon aveva detto:
"Il loro obiettivo è quello di aprire, a quanto ho capito, da 300 a 400 librerie".
Naturalmente la dichiarazione era stata inevitabilmente amplificata dai media al punto che la stessa  General Growth Properties si è trovata a smentire l'indiscrezione specificando che le parole del manager erano state in realtà equivocate. Si sarebbe trattato insomma di una mera ipotesi e non di una certezza.
400 nuove librerie Amazon, dopo l'annuncio la smentita. Cosa c'è dietro
Amazon ha aperto nel mese di novembre 2015 il suo primo Amazon Books a Seattle, negozio che immagazzina circa 5.000 libri. Si parla di apertura di negozi fisici di Amazon da quando il rivenditore online è nato alla fine del 1990. 

Allora ecco che la spiegazione potrebbe essere più semplice di quanto si possa pensare. L'apertura di nuove librerie sarebbe quindi nel novero dei progetti ma se ne starebbe vagliando l'effettiva convenienza. Insomma si starebbe cercando di capire se "il gioco vale la candela". Il progetto dunque delle nuove librerie ci sarebbe tutto, ma ciò che ancora non sarebbe certa è la sua concreta fattibilità.
I libri cartacei infatti negli ultimi anni sono tornati a crescere e starebbero reggendo molto bene la concorrenza degli e-book così come anche le piccole e medie librerie che avrebbero registrato una ripresa. Pertanto se Amazon davvero deciderà di aprire nuove librerie queste non sarebbero comunque 400 come si suppone. 
Secondo John Mutter, direttore di Shelf Awarneness, può esserci qualcosa di vero ma nulla di più. Il numero, specialmente, sarebbe del tutto campato in aria: "L’idea che Amazon possa aprire alcuni altri negozi è corretta – ha dichiarato l’esperto alla Npr – ma il numero è incredibilmente elevato. Questi potrebbero essere non più di una dozzina e nell’arco dei prossimi anni". Ciò nonostante Amazon abbia appena dichiarato una trimestrale più che solida anche se sempre estremamente deludente in termini di utili. 
Insomma prove tecniche e nulla di più.
Alla fine insomma fra conferme e smentite la verità starebbe nel mezzo: il progetto c'è ma non nei termini indicati. Amazon starebbe monitorando l'attività della libreria di Seattle e in base ai ricavi da questa prodotti tentare poi nuove avventure nel mercato librario. Ma a piccoli passi e non comunque al ritmo di 300 o 400 librerie. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]