Shield 5 su Instragram: il thriller dura solo 15 secondi

05 febbraio 2016 ore 10:24, Lucia Bigozzi
Miniserie alla velocità dei secondi. Tutto in quindici secondi: storie tinte di giallo. Si chiama Shield 5 ed è la nanoserie distribuita su Instragram, la piattaforma social più gettonata in questo momento dove viaggiano alla velocità supersonica dei secondi, appunto, foto e video. Sono più di 400 milioni gli utenti che quotidianamente navigano nel mare aperto di Instagram condividendo immagini e mini-clip che sfruttano l’espansione temporale massima per i contenuti video nel social network controllato da Facebook: quindici secondi. Per tutto il mese di febbraio, Instragram lancia 28 micro-serie suddivise in singole puntate. Il tema? Per gli amanti dei thriller Shield 5 è sicuramente un’opportunità da non lasciarsi sfuggire. Al centro della narrazione c’è la rocambolesca fuga del protagonista John Swift, interpretato dall’attore Christian Cooke, già noto al grande pubblico per il ruolo in Romeo and Juliet. Nella nanoserie social veste i panni dell’autista di una società di servizi per la sicurezza. Per quel poco che si sa, John Swift resta coinvolto in una rapina messa a segno per impossessarsi di un carico di diamant, nella quale perderà la vita un suo collega. Lui verrà ritenuto responsabile e da qui partirà la narrazione che terrà tutti col fiato sospeso. Fin qui, è quello che è dato sapere, e trattandosi di un trhiller la suspence è d’obbligo. 

Shield 5 su Instragram: il thriller dura solo 15 secondi
Gli episodi della miniserie vengono proposti e lanciati sulla piattaforma social ogni giorno alle 18 ora italiana. Non manca l’ingrediente base di ogni buona e accattivante narrazione: il sentimento. Il protagonista avrà a che fare con una collega – Amy Williams, intepretata dall’attrice Wallis Day – ma i risvolti di quella che apparentemente potrebbe sembrare una relazione, restano avvolti nel … giallo. Nei tempi veloci e per certi aspetti impazziti che viviamo, ecco che le storie si adeguano e se ci sono studi che attestano che la durata dell’attenzione sui social network da parte degli utenti è stimata in non più di dieci minuti, ecco che torna tutto. E la nanoserie racconta il tempo in cui viviamo. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]