El Shaarawy a un passo da Roma, il Milan aspetta Menez

05 gennaio 2016 ore 10:48, Andrea De Angelis
El Shaarawy a un passo da Roma, il Milan aspetta Menez
Lui vuole la Nazionale, ma era andato a giocare a Monaco. Dalla Francia lo hanno rispedito al mittente onde evitare il pagamento
della cifra pattuita per il riscatto. Mai prestito fu più nefasto per il Milan e per lo stesso El Shaarawy che ora si ritrova al centro del calciomercato invernale. Suo malgrado, forse. Anche perché l'idea di restare in rossonero non sembra proprio attraversare la mente di Galliani, il quale incassato il colpo basso dal Monaco sembra intenzionato a farlo partire di nuovo. La destinazione più probabile è la capitale, ma occhio a Genova, sponda rossoblu, dove dovrebbe finire anche un certo Alessio Cerci. 

Ma perché il Milan non tiene il suo faraone? Eppure il gioiellino è cresciuto proprio a Milanello, ha incantato San Siro prima dei tanti problemi fisici che ne hanno condizionato il recente rendimento. Niente da fare, per lui si prospetta un nuovo inizio. Anche perché agli ordini di Mihajlovic, oltre ai vari Niang, Bacca, Luiz Adriano e Balotelli, ci sarà anche il rientrante Boateng. Senza dimenticare un altro giocatore dalle caratteristiche simili come Bonaventura. 
Voci di corridoio asseriscono che si tratta già con la Roma per trasferire il giocatore in giallorosso, affare sempre intorno ai 12 milioni o poco più (il Monaco doveva darne 13). La squadra di Garcia ha appena ceduto Iturbe ed ha quindi liberato un posto sulla fascia d’attacco per lui. Ma occhio al Genoa, perché da lì potrebbe arrivare Perotti e allora ecco che El Shaarawy potrebbe sì finire nella capitale, ma nell'altra sponda, quella biancoceleste. 
Il Milan, infatti, punta dritto a Candreva, giocatore in grado di tirare su il morale dei tifosi sempre più sul piede di guerra. Galliani avrebbe proposto a Lotito una serie di giocatori, ovvero oltre all'attaccante anche Matri (che sta facendo bene a Roma) ed il difensore Zapata, pedina importante per una Lazio orfana di De Vrij. Da Formello però sarebbe arrivata la fumata nera perché Lotito sembra inamovibile: per portare via l'azzurro Antonio servono almeno 20 milioni di euro. Cifra che il Milan ha investito su Bertolacci la scorsa estate e che ora non sembra disposta a ripetere. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]