Bagnasco "benedice" l'Ilva: "Eccellenza italiana che non può morire"

05 gennaio 2016 ore 15:49, Americo Mascarucci
Il presidente della Conferenza italiana e arcivescovo di Genova Angelo Bagnasco ha visitato il presepe allestito nell'atrio della sede della Regione Liguria realizzato in lamierino d'acciaio da Umberto Piombino per l'Italsider, nei primi anni Sessanta.
L'occasione è stata utile al presidente Cei per intervenire sul "caso Ilva" e per chiedere un impegno concreto del Governo rivolto alla salvaguardia dei posti di lavoro a rischio senza compromettere nel contempo la salute delle persone e dell'ambiente.

"Questo presepe ci ricorda le eccellenze di Genova nel lavoro, nella siderurgia, nell'industria - ha detto Bagnasco - e ci riporta a una storia antica che vorremmo non finisse mai, seppur nel necessario sviluppo delle cose: il lavoro della siderurgia, dell'industria e dell'impresa tipicamente genovesi vorremmo potessero continuare senza nessuna defezione per il bene della città e della regione".
Bagnasco 'benedice' l'Ilva: 'Eccellenza italiana che non può morire'
L'Arcivescovo ha quindi sollecitato misure concrete da parte del Governo e delle istituzioni tutte:
"L'Ilva riguarda non solo Genova o Taranto ma l'intero paese ed è riconosciuta come un'eccellenza a livello europeo. I problemi - ha aggiunto -  li conosciamo, sono seri e la situazione è complessa. Auspico, tuttavia, che attraverso decisioni sagge, lungimiranti e concrete da parte di chi ha responsabilità, innanzitutto il Governo, si possano trovare delle soluzioni che preservino i lavoratori, la salute e anche l'eccellenza italiana". 
Un equilibrio utile e necessario a salvaguardare la salute delle persone ma anche l'indotto economico e produttivo che ruota intorno all'Ilva, un indotto che si traduce soprattutto in posti di lavoro per centinaia di famiglie che non possono ovviamente pagare lo scotto di decisioni sbagliate o di mancati investimenti in termini di ammodernamento ed efficientamento dei sistemi di produzione.
Ad accompagnare Bagnasco c'era il Governatore della Liguria Giovanni Toti. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]