Fi, qualcosa si muove sulle primarie (regionali)

05 giugno 2014 ore 16:34, intelligo
Fi, qualcosa si muove sulle primarie (regionali)
Chi ha avuto occasione di parlargli racconta di un Silvio Berlusconi ancora amareggiato per la lite sui regolamenti interni e per il “confronto” con Raffaele Fitto.
Il presidente di Forza Italia oscilla tra qualche battuta affilata, anche sul regolamento delle primarie affidato a Laura Ravetto che, sottolinea, dovrà comunque passare sotto il suo attento vaglio, e segnali di pace lanciati a tutti i livelli, verso avversari interni ed esterni. Berlusconi ha chiesto a tutti i dirigenti di evitare di alzare troppo i toni con gli ex compagni di partito di Ncd, “perché la ricomposizione del centrodestra è un fattore inevitabile”. E sta pensando a come avviare il percorso verso le primarie di coalizione. Il primo step sarà quello delle prossime Regionali, in particolare per le molte regioni dove si voterà nel 2015. Per quelle dove il centrodestra è all'opposizione, Puglia e Liguria in primis, una consultazione pubblica sarà inevitabile. Ma ancora prima della consultazioni previste per il prossimo anno bisognerà concentrarsi sulle Regionali calabresi, fissate in autunno, probabilmente a inizio novembre. Un test che dirà molto sulla possibilità di ricomposizione di un centrodestra mai così balcanizzato.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]