'Cleanup Ocean': inventati gli spazzini galleggianti e anti-plastica

05 giugno 2015, Marta Moriconi
'Cleanup Ocean': inventati gli spazzini galleggianti e anti-plastica
Esiste già una fondazione no profit con il nome "The Cleanup Ocean" e un sito theoceancleanup.com dove scoprire come l'invenzione di un modello di bracci galleggianti possa liberare gli oceani dall'inquinamento della plastica.

Stiamo parlando del primo sistema al mondo 'antiplastica', ideato per la costa di Tsushima, un'isola tra il Giappone e la Corea del Sud, e che sarà sperimentato nel secondo trimestre del 2016. 

Una sorta di spazzino naturale per ripulire la Great Pacific Garbage Patch tra le Hawaii e la California. L'idea è dell'olandese Boyan Slat, 20enne che vinse nel 2012 il Best Technical Design all'Università di Delft, nel 2014.

Con i fondi online di 2,1 milioni di dollari ricevuti ha ideato questi bracci galleggianti di 2.000 metri già definiti "la struttura galleggiante più lunga sul mare". 

Ed ecco il progetto raccontato dallo stesso Slat: "Abbiamo scelto quella posizione perché la corrente e le condizioni d'onda sono favorevoli per i test, e c'è tanta plastica, nell'isola arrivano a terra 30mila metri cubi di rifiuti ogni anno". 

Chissà che le 269 mila tonnellate di plastica che galleggiano nel mare d'acqua non possano finalmente essere spazzate via da questa nuova bonifica che entro 5 anni, potrebbe essere in grado di "catturare quasi la metà della spazzatura nella Great Pacific Garbage Patch". 

Ma come funzionerà? Le barriere si ancorano al fondale con i due bracci e convogliano la plastica verso le stazioni destinate a raccogliere la plastica senza sfiorare la vita dei pesci e dell'ambiente marino. La maggior parte della plastica si trova in superficie. Le stazioni contengono frantumatori e compattatori alimentati ad energia solare per immagazzinarla prima della raccolta e del riciclo. E ora con l'aiuto dell'oceanografo Curtis Ebbesmeyer sono state censite 5 isole. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]