Niente disabili ai campi estivi. E un padre "virale" polemizza con i Salesiani

05 giugno 2015, intelligo
Niente disabili ai campi estivi. E un padre 'virale' polemizza con i Salesiani
Niente disabili? Solo bambini "normali" ai campi estivi? E scoppia la polemica sui Salesiani. La lettera del padre di un ragazzo, che ha fatto scattare il caso, è chiara e la pubblichiamo di seguito per introdurre il fatto: 

"Caro istituto Salesiano, sono Saverio, il babbo di Caterina. Ma sarei potuto essere il papà di Giulia, Marco, Sofia, Carolina, Gabriele, Lucia e tantissimi altri. Sono il papà di una bambina speciale, quella che nei vostri centri estivi non prenderete perché l'avete selezionata come 'non normale'. Vi scrivo perché ho tanti altri amici 'non normali' e vorrei chiedervi con precisione cosa intendete per 'non normale'. Luigi porta gli occhiali, per esempio. Giulia ha quattro anni e mezzo e non parla bene, ma sta migliorando. Sofia ha otto anni e non parlerà mai, è sorda, però capisce tutto e si relaziona abbastanza bene, anche se già non sopporta gli stronzi. Carolina ha sei anni ed è vanitosetta, le piacciono le codine e le mollette colorate, ma le piace anche prestare le sue mollette colorate alle bambine che non ce l'hanno (e questo in effetti non è tanto normale). Gabriele ha sette anni e ha bisogno di essere imboccato; Lucia ne ha sei e mangia da sola da quando aveva due anni, però ogni tanto si blocca e inizia a tossire fortissimo, fa un po' impressione perché poi è costretta a risputare il cibo sul piatto e rimane quella poltiglia lì nella scodella che fa un po' schifo e allora guarda il suo babbo e gli dice: 'puoi toglierla perfavore?' Alessio è bellissimo, con quei suoi occhioni a mandorla, è cinese. Agnese è bellissima, con quei suoi occhioni a mandorla, lei però ha la sindrome di Down. Poi c'è Lorenzo che non cammina anche se ha dodici anni, però si muove alla grande spingendo la sua carrozzina che sembra Alex Zanardi negli ultimi cento metri. Una volta ha provato a fare un salto con la carrozzina dalle scale e sono caduti tutti e due in terra. E io gliel'ho detto subito: 'Lorenzo, ma non sei normale!' Insomma, il concetto di normalità è molto relativo, e vorrei sapere quello del vostro istituto religioso. Perché Cristo gli invalidi li guariva. Non si pretende che voi facciate miracoli, per carità, però la possibilità della convivenza pensavo fosse il minimo sindacale, ma anche la cosa più bella che dei bambini e delle bambine possono imparare in un centro estivo. Ma forse mi sbaglio io, e la cosa più importante è ridurre al minimo le rotture di coglioni. Sperando di aver toccato le corde giuste, un saluto cordiale".

Firmato Saverio Tommasi, blogger su FanPage, attore e padre di Caterina, una bambina disabile. E' lui che ha deciso di manifestare pubblicamente la propria contrarietà sull'organizzazione dei campi estivi nel Bolognese di un Istituto dei Salesiani. E ha anche immortalato in una foto l'avviso che lo indigna. 

Ora sta facendo il giro del web. E la sua indignazione è diventata della rete.

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]