Profughi in Valle D'Aosta, come anticipò Renzi

05 giugno 2015, Marta Moriconi
Profughi in Valle D'Aosta, come anticipò Renzi
In Valle d'Aosta il Premier Matteo Renzi aveva anticipato che la Regione "si stava attrezzando per accogliere i migranti". E oggi è arrivata la conferma del Presidente della Regione, durante la tradizionale conferenza stampa di Giunta del venerdì.

C'è già l'avviso pubblico per l'affidamento del servizio di accoglienza in favore di cittadini stranieri che servirà ad individuare i soggetti da invitare (enti pubblici, fondazioni o associazioni riconosciute). 

Servono specifici requisiti e le strutture da selezionare dovranno dimostrarsi idonee all'accoglienza. 

Saranno comunque altri 50 profughi, oltre ai 62 già accolti in Valle d’Aosta, sino ad un massimo di 141 persone. 

"L'avviso è incentrato, come richiesto dalle normative in vigore, sull'accoglienza vera e propria, non limitata pertanto a vitto e alloggio, ma quindi intesa come integrazione e formazione rivolta ai migranti" ha spiegato il Presidente Rollandin. 

E poi ha aggiunto: "Le politiche di accoglienza sono di natura strettamente prefettizia in Valle ma noi cerchiamo di tenere conto del contesto dove vanno a insediarsi".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]