Domenico Maurantonio, Meluzzi: “Prende corpo l’ipotesi del gioco stupido e goliardico”

05 giugno 2015, Andrea Barcariol
Intervistato da IntelligoNews lo psichiatra Alessandro Meluzzi commenta i risultati delle analisi genetiche effettuate sul corpo di Domenico Maurantonio, lo studente padovano di 19 anni morto cadendo dal quinto piano di un hotel milanese durante una gita scolastica.

Dai risultati, ancora parziali, è emerso del Dna sotto le unghie del ragazzo. Cosa può significare?
Domenico Maurantonio, Meluzzi: “Prende corpo l’ipotesi del gioco stupido e goliardico”


«Che c’è stata una colluttazione o un aggrappamento, se rimane del Dna cellulare sotto le unghie, soprattutto se epidermico, bisogna che qualcuno abbia grattato o graffiato qualcun altro».

Credibile l’ipotesi di una colluttazione?

«Più che l’ipotesi della colluttazione, del gioco, se ti mettono a sedere su un davanzale uno si aggrappa. E’ questa la prima cosa che viene in mente. Secondo me prende sempre più corpo la forma del gioco stupido, goliardico, finito male, che spiegherebbe anche questo atteggiamento un po’ omertoso da parte di tutti e getterebbe una luce sinistra sulla vicenda. Diventerebbe un po’ più che un incidente, un incidente con delle responsabilità colpose preterintenzionali e anche qualche omissioni di prudenza di custodia da parte degli insegnanti, se davvero questa è stata una cosa fatta da più persone».

Trovato anche nello stomaco un quantitativo di alcol non ancora assorbito. Questo cambia ancora le carte in tavola?


«No, molto semplicemente significa che stavano ancora bevendo, erano le 5 del mattino».

Come commenta l'incredibile gaffe di uno dei professori che ha parlato di “buon esito” della visita della classe all’Expo?

«Direi è soprattutto indicazione di una mancanza di sensibilità e anche di un minimo di accortezza pedagogica, tenuto conto del risvolto tragico della vicenda e della risonanza che ha avuto. Utilizzare la difesa della rimozione per non citare neppure il problema mi sembra quanto meno un’ingenuità e soprattutto l’espressione di incompetenza professionale».

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]