Capelli, la nuova moda delle nuance: va il Ruffle e il babylights

05 giugno 2015, Micaela Del Monte
Capelli, la nuova moda delle nuance: va il Ruffle e il babylights
Sono tante le nuove tecniche per ravvivare il colore dei nostri capelli che negli ultimi anni, e mesi, si sono susseguite nei trend delle star, ma quelli che si sono distinti ultimamente per la loro naturalezza e semplicità.

Ad esempio il Ruffle è indicato per chi ama i colori sfaccettati e detesta il colore a strisce. Non è solo schiaritura del capello, ma anche degradè di gamme di colore con effetti molto tenui e sfaccettati, come ad esempio il castano sul nero, una tonalità di rosso su un'altra nuance di rosso stesso. 

L'effetto finale di Ruffle è dunque quello di una chioma dal colore non netto ma dalle molteplici sfumature. Questo metodo inoltre è anche un'ottima soluzione per chi è stanco di dover sempre ritoccare il colore per via della ricrescita, il Ruffle infatti non ha bisogno di ritocchi in tempi brevi, poiché non crea proprio quell'antiestetico effetto ricrescita. In teoria si può far durare il proprio colore finché non ci si stanca, facendo crescere liberamente i capelli.

Un'altra novità, le nuove mèches must have delle star, si chiama Babylights e riproduce lo stesso effetto del sole sui capelli dei bambini. Con molto meno stacco delle classiche mèches, non sono altro che delle schiariture delicate, quasi fossero in trasparenza, di al massimo due toni più chiari della base. Più che delle mèches propriamente dette assomigliano a una schiaritura naturale da spiaggia. Si realizzano partendo dalla tecnica del balayage creando delle riflessi ripartiti in ciocche molto fini e lavorate una per una, per un effetto degradée delicato e una luminosità diffusa. Le diverse tonalità si devono fondere tra loro, senza un vero e proprio distacco.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]