Berlusconi torna ad Arcore per la riabilitazione: "La preoccupazione era il male e non dormire"

05 luglio 2016 ore 12:30, intelligo
Al fianco del Cavaliere c'è lui, il medico che gli ha salvato la vita Zangrillo, ma anche il neo capo della segreteria Valentini. 
Le parole di Silvio Berlusconi appena fuori dall'ospedale dove ha subito l'operazione alla valvola cardiaca sono soprattutto di ringraziamento: "Colgo l'occasione per due ringraziamenti. Il primo va al personale del San Raffaele che mi ha curato con un affetto, una dedizione e una attenzione straordinaria. E' una istituzione a cui ho largamente partecipato nella costruzione con don Verzè, che funziona a meraviglia. Veramente mi ha coccolato per 30 giorni''. 

Berlusconi torna ad Arcore per la riabilitazione: 'La preoccupazione era il male e non dormire'
Silvio Berlusconi lascia con questo spirito grato l'ospedale San Raffaele di Milano.
E di fronte a tv e taccuini, per la prima uscita pubblica dopo l'operazione al cuore, il Cav presenta Valentino Valentini, di recente nominato capo della sua segreteria e responsabile delle relazioni esterne. Poi continua così a ricordare con affetto chi gli è stato vicino. ''Il secondo ringraziamento va ai giornalisti -ha aggiunto l'ex premier- in attesa di mie notizie. Vi chiedo scusa se vi ho costretto a una permanenza così lunga in attesa di qualche mia dichiarazione avvenuta solo oggi''.

Per quanto riguarda questo mese di sofferenza ha parole chiare: "E' stata una prova molto molto dolorosa. Non credevo di dover affrontare tanto male. Ora sto un pò meglio. Mi aspetto due mesi di rieducazione e poi spero di essere ancora utile agli italiani e all'Italia in qualche modo..." . Dopo circa un mese di degenza, Silvio Berlusconi lascia il San Raffaele di Milano dove era stato ricoverato per l'operazione al cuore aperto del 14 giugno scorso. Sono le 11 quando il leader di Fi esce dall'ingresso principale del Padiglione D dell'ospedale di via Olgettina e si ferma a parlare per la prima volta con i giornalisti che lo attendono. Il Cav appare provato, ma in buona salute. Tanto che è stato dimesso in anticipo. Mentre parla l'ex premier si appoggia a Valentino Valentini. Indossa una polo blu con pantaloni tuta in tinta e al collo ha un pullover dello stesso colore. "Sono state settimane in cui la preoccupazione prevalente era il male e il non riuscire a dormire", spiega. Ora Berlusconi completerà la riabilitazione ad Arcore, a villa San Martino. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]