Ucciso un italiano in Alaska. Accoltellato per gelosia

05 maggio 2015, intelligo
Ucciso un italiano in Alaska. Accoltellato per gelosia
Un nuovo giallo che riguarda la morte di un italiano all'estero. Questa volta è accaduto in Alaska dove è stato ritrovato il corpo senza vita di un cittadino 33enne di Varese. Si chiamava Paolo Grassi, viveva da qualche anno in Alaska,  e sarebbe morto ad Anchorage.

L'Agi, che ricostruisce la notizia, parla della Questura di Varese che avrebbe riconfermato la notizia: "La conferma del triste evento - spiega la Questura - è stata reperita grazie all'attivazione di tutti i canali diplomatici da parte degli organi della Polizia di Stato". 

Secondo le ricostruzioni sarebbe stato ucciso da un 40enne di origine sudamericana con precedenti penali. Il movente: non viene esclusa la gelosia.

Il giovane infatti (sposato con un'americana) insieme a una 56enne, anche lei colpita ma rimasta solo ferita, che aveva avuto una relazione con l'accoltellatore costituitosi alla Polizia poco più tardi. 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]