Il peso non è un'ossessione, per dire basta c'é il No Diet Day

05 maggio 2015, Marta Moriconi
Il peso non è un'ossessione, per dire basta c'é il No Diet Day
No diete fai da te, no anoressia, no alimentazione sbagliata. Potrebbero essere tutti slogan per non rovinarsi la vita per l'aspetto fisico decidendo di iniziare proprio dalla data dell'"International No Diet Day", la giornata internazionale senza diete.

Lanciata nel 1992 in Gran Bretagna, da allora si festeggia ogni anno il 6 maggio. 

Grazie all'ex anoressica Mary Evans Young, fondatrice dell'associazione "Diet Breakers", finalmente c'è una giornata dedicata al peso ma non come vorrebbero case di moda e manichini dei negozi. 

"Ho deciso di passare all'azione - racconta proprio Mary Evans Young nel suo libro - dopo aver visto un programma televisivo in cui delle donne si sottoponevamo a interventi chirurgici per ridurre il peso, e dopo aver saputo che una ragazza di 15 anni si era suicidata perché la prendevano in giro perché grassa". 

E a volte basta un pic-nic ad Hyde Park per cominciare a dire stop all'ossessione dei kg di troppo, alle discriminazioni degli obesi, e aprirsi alla buona alimentazione come unica attenzione da seguire. 

Così è iniziato tutto diffondendosi poi in Usa, Canada e Australia e oggi "la giornata - spiega ad esempio il National Center for Eating Disorders canadese sul proprio sito - è una grande opportunità per incoraggiare gli individui ad avere stili di vita salutari, senza l'ossessione per le taglie o il peso".

E allora domani diciamo tutti insieme BASTA all'idolo del corpo perfetto, che esiste solo  in copertina. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]