Migranti morti: una tragedia quotidiana. A Catania cinque cadaveri e 194 sopravvissuti

05 maggio 2015, intelligo
Migranti morti: una tragedia quotidiana. A Catania cinque cadaveri e 194 sopravvissuti
Ennesimo barcone sulle coste siciliane. Col suo carico di disperazione ma anche di morte. A Catania, sono sbarcati 194 migranti arrivati la notte scorsa. Tra loro due minorenni e 18 donne, ma a bordo della nave portacontainer c’erano anche alcuni cadaveri: sono quelli di cinque uomini che sarebbero alcune delle vittime di naufragi dei giorni scorsi. 

Ad accogliere l'imbarcazione, oltre ai militari della Guardia Costiera e delle Fiamme Gialle, c'erano anche i volontari della Caritas diocesana che hanno fornito vestiti, scarpe e preparato la colazione per i migranti. 

Per la Caritas si tratta del terzo intervento straordinario in pochi giorni su richiesta del Comune di Catania dopo l'assistenza ai 27 superstiti del naufragio del 20 aprile ed ai 220 migranti del 23 aprile. La Polizia ha avviato indagini per accertare le cause della morte dei migranti. Diversi sopravvissuti hanno riferito di una quarantina di morti annegati nel Canale di Sicilia.

A Salerno è arrivata stamani la nave “Bettica” della Marina Militare con a bordo 652 migranti recuperati nelle acque internazionali a nord della Libia, dove si trovavano su quattro imbarcazioni. Ghana, Nigeria, Gambia alcuni dei paesi d’origine dei migranti sbarcati sul molo salernitano. Ci sono anche alcune donne agli ultimi mesi di gravidanza. I migranti saranno smistati nei centri d'accoglienza in Lombardia, Marche, Lazio e Campania. E' il nono sbarco a Salerno dall'estate del 2014.

E per domani a Napoli è atteso l’arrivo di una nave della Marina Militare con a bordo circa 600 migranti. 

LuBi




autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]