Pillola abortiva RU-486 per la prima volta anche nei consultori

05 marzo 2014 ore 14:58, Andrea De Angelis
Pillola abortiva RU-486 per la prima volta anche nei consultori
L'apertura del Consiglio sanitario toscano all'uso fuori dall'ospedale della Ru486 ha espresso un parere unico in Italia che porta per la prima volta fuori dagli ospedali la pillola abortiva. Potrà infatti essere somministrata alle donne anche all'interno dei "poliambulatori", come la legge 194 del 1978 definiva quelli che oggi si trovano anche all'interno dei consultori. Legge che prevede, come noto, la possibilità di introdurre metodiche nuove oltre alla chirurgia se "rispettose dell'integrità fisica e psichica della donna e meno rischiose per l'interruzione della gravidanza". La pillola, appunto.
Pillola abortiva RU-486 per la prima volta anche nei consultori
Per introdurre la novità nelle Asl toscane non ci sarà bisogno nemmeno di una delibera. Lo spiega su Repubblica il vicepresidente del Consiglio sanitario, Antonio Panti: "Il nostro parere può semplicemente essere notificato dall'assessore alle Asl, e chi vuole può somministrare la pillola nei consultori. Non importa una delibera, perché abbiamo agito all'interno legislazione vigente".  Tra i primi commenti, vanno registrati quelli favorevoli di Sinistra Ecologia e Libertà, mentre di parere opposto sono le dichiarazioni di Fratelli d'Italia. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]