La chemioterapia della Gioconda: se il capolavoro è nel messaggio

05 novembre 2013 ore 13:49, intelligo
La chemioterapia della Gioconda: se il capolavoro è nel messaggio
di Andrea De Angelis Pubblicità sociale o progresso che dir si voglia, un modo per ricordare ai cittadini che sono tante le situazioni difficili verso le quali è sempre necessario vigilare, avendo una sensibilità idonea per ogni specifica realtà. Un modo, in fondo, per mettere da parte quell'individualismo che è notoriamente una piaga della società del XXI secolo, ma che forse è proprio di ogni tempo. L'Ant, l'associazione nata a Bologna nel 1978 per dare assistenza domiciliare ai malati di tumore, è riuscita a dar vita ad un'immagine in grado di commuovere e al tempo stesso tutelare chi è malato di tumore. E non solo. Una difesa della vita, del suo valore inestimabile e perciò degno di essere sempre protetto. Ecco la Monna Lisa senza capelli, come i malati di cancro sottoposti a chemioterapia. Ad accompagnarla, lo slogan "Un tumore cambia la vita. Non il suo valore". Chapeaux.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]