Romani (Arcigay): "Non serve citare l'Oms: Chiesa cancelli omosessualità dal Catechismo"

05 novembre 2014 ore 14:02, Andrea De Angelis
Continuano le polemiche sulla lezione di religione tenutasi la scorsa settimana in una scuola italiana, con la docente accusata di aver parlato dell'omosessualità come di una patologia, disagio dalla quale si può guarire. Tra i numerosi interventi spicca quello dell'arcivescovo del capoluogo piemontese, Cesare Nosiglia, il quale ha ricordato come per l'Organizzazione Mondiale della Sanità l'omosessualità non sia più una malattia. Che peso hanno simili parole? Sono legittime o vanno al di là di ciò che compete alla religione? IntelligoNews ne ha parlato con Flavio Romani, leader nazionale dell'Arcigay...  

Romani (Arcigay): 'Non serve citare l'Oms: Chiesa cancelli omosessualità dal Catechismo'

  L'arcivescovo di Torino, Cesare Nosiglia, intervenendo sulla lezione della professoressa di religione rea di aver indicato l'omosessualità come una patologia, ha ricordato ai cattolici che il parere dell'Organizzazione Mondiale della Sanità è diverso. Come legge questa dichiarazione? C'è chi parla di piccola rivoluzione e chi, invece, sottolinea come non possa essere l'Oms a dettare le linee alla religione... «Se Nosiglia consiglia alla Chiesa di riflettere su quelle che sono le evidenze scientifiche non mettendole in concorrenza con quelle che sono considerazioni ideologiche o di fede siamo davanti a un grandissimo passo in avanti». Perché? «Perchè, forse, si riconosce la netta divisione tra Scienza e Fede. Due entità che non possono essere in nessun modo mescolate o sovrapposte e che non sono in concorrenza l'una con l'altra». Si spieghi meglio. «Molto spesso la religione cristiana, così come altre fedi, è stata messa in contrapposizione con ciò che attiene alla scienza. In realtà si è trattato sempre di operazioni artificiose con presupposti molto lontani da ciò che riguarda la realtà...». Nel diritto canonico alla voce omosessualità leggiamo "disturbo dell'identità sessuale", nel catechismo si parla di "genesi psichica inspiegabile". Le piacciono questi termini? «Questi termini sono da buttare completamente perché non hanno nessun senso e rilievo scientifico. Sono semplicemente da cancellare!». Buttati questi termini, come riscriverebbe i testi? «Eviterei di far entrare nel catechismo la questione omosessuale perché non dovrebbe essere neanche una questione, un argomento. Siamo davanti a una delle varianti naturali della sessualità, si parli di persone, di rapporti affettivi e amorosi senza distinguere tra eterosessuali e omosessuali, è natura! Se la Chiesa vuole distinguere tra ciò che è permesso e non permesso lo faccia, come nel caso dei rapporti sessuali, ma senza distinguere tra le persone». Distinguere il peccato dal peccatore. Lo disse già Giovanni XXIII, non è questo il punto.  «Appunto, dunque non si ponga il problema dell'omosessualità in sé come condizione perché non è un problema. Lo faccia, ripeto, per i suoi fedeli sugli atti perché l'omosessualità non ha ragione di essere giudicata...». L'accoglienza, il rispetto è proprio dei cattolici? Ci parli della sua esperienza... «C'è nella stragrande maggioranza dei cattolici una percezione molto diversa di ciò che impone il catechismo quando parla di disordine! Conosco molti sacerdoti che hanno un atteggiamento tutt'altro che dogmatico sulla questione». Da quello che afferma rispetto e accoglienza già ci sono. Allora Nosiglia non ha bisogno di citare l'Oms... «Sì, questa commistione è di per sé poco consigliabile. Induce in confusione, eviterei la contrapposizione che, in alcuni casi come detto prima, è del tutto pretestuosa...». Ben venga il dato scientifico dunque, ma l'arcivescovo citi il Vangelo piuttosto che l'Oms. Mi sta dicendo questo? «Sì, mi verrebbe da dire proprio così. I vescovi, le gerarchie cattoliche pensino alla fede, alla religione senza immischiarsi in questioni scientifiche e politiche. Lasciamo separati i piani, a ognuno il suo».  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]