Usa. Cos'è successo davvero al piccolo Jeremy, morto per gli spari della Polizia a un malvivente

05 novembre 2015 ore 15:54, Marta Moriconi
Usa. Cos'è successo davvero al piccolo Jeremy, morto per gli spari della Polizia a un malvivente
Cosa è successo davvero a Jeremy David Mardis, il bambino di 6 anni, morto a Marksville?

La tragedia si è abbattuta su un bambino affetto da autismo rimasto ucciso nel corso dell'inseguimento di tale Chris Few, che avrebbe cercato di speronare l’auto della polizia. Da qui la reazione. 

Quando gli agenti della polizia hanno fatto scattare l'operazione di inseguimento, con tanto di apertura del fuoco, i proiettili hanno raggiunto l’auto su cui viaggiava Jeremy col papà. 

Purtroppo proprio il bambino seduto sul sedile del passeggero è stato colpito mortalmente sia alla testa e al corpo e da più pallottole. Anche il padre sarebbe rimasto ferito gravemente. Mentre le indagini dell'autorità procedono fanno sapere: “L’ipotesi su cui si sta lavorando” è che i responsabili unici della morte siano gli agenti. 

Purtroppo gli inseguimenti stradali tra polizia e malviventi in America sono all'ordine del giorno.
Spesso sono spettacolari, finiscono ripresi dalle telecamere in autostrada, ma nessuno si chiede in temrini di rischi quanto costino? 
Il problema delle armi è dunque solo uno dei problemi che l'amministrazione Usa dovrà affrontare e risolvere. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]