Sede di lavoro Marte. Così la Nasa cerca astronauti: VIDEO

05 novembre 2015 ore 16:49, Andrea De Angelis
Sede di lavoro Marte. Così la Nasa cerca astronauti: VIDEO
Alzi la mano chi da piccolo voleva fare l'astronauta.
Ehi, che selva di mani! In effetti è il sogno di moltissimi bambini: volare nello spazio, andare più su di tutti e poi chissà, scoprire cose che "voi essere umani non potrete vedere mai". 
Gli anni passano e quegli stessi bambini si accorgono che per realizzare quel sogno occorre un'intelligenza superiore alla media e soprattutto tantissima capacità di studio. Inoltre, diciamocelo francamente, l'idea di cambiare pianeta non è poi così accattivante una volta andati in là con l'età. Almeno non come prima. 
 

 


Anche per questo la Nasa ha lanciato la campagna di reclutamento di nuovi astronauti che si concluderà tra circa 20 mesi, nella prima metà del 2017. L'Agenzia Spaziale statunitense ha pubblicato, sul proprio sito, un apposito spazio per le autocandidature e proporre il proprio curriculum vitae. La selezione, come prevedibile, sarà durissima perché, tra tutte le domande presentate, bisognerà selezionare i 'visitatori' di Marte. A scalare le graduatorie saranno i piloti e chi ha una preparazione scientifica, dalla fisica alla biologia.

Sede di lavoro Marte. Così la Nasa cerca astronauti: VIDEO
I futuri piloti, che si sommeranno ai 300 astronauti americani che hanno già solcato lo spazio, voleranno a bordo delle nuove navette commerciali commissionate dalla Nasa ad aziende private come Space X e Orbital Sciences. Per tutti già pronte le rampe di lancio dello storico Kennedy Space Center di Cape Canaveral.

"Come ho cominciato? Da piccolo,come tanti, volevo fare l'astronauta. Da grande l'ho fatto davvero. Certo le difficoltà sono molte e molte sono le prove da superare, ma solo la determinazione e l'ambizione di credere fortemente nei propri sogni può portare al risultato sperato". Così parlò Paolo Nespoli in una scuola di Pisa lo scorso mese di aprile. L'astronauta italiano ha raccontato anche il lungo percorso di studio: "Io a 26 anni ero ufficiale dell'esercito, reparto incursori, eppure non era quella la mia ambizione. Era quella, invece, di diventare astronauta e seppur non avevo 2 dei requisiti richiesti, ovvero una laurea tecnica e una perfetta parlata inglese, mi sono dimesso e ho cominciato a inseguire il mio sogno. Sono andato in America, ho studiato, mi sono preso la laurea a la lingua e ora sono qui, con voi, a condividere la mia gioia e la speranza che chiunque di voi abbia questa ambizione nella vita, la insegui".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]