12 rotte in tutto a partire da 45 euro: come cresce Volotea a Genova

05 ottobre 2016 ore 10:31, intelligo
di Luciana Palmacci

Volotea, la compagnia aerea low cost spagnola, che collega città di piccole e medie dimensioni in Europa, inaugurerà la nuova base operativa di Genova, la nona in Europa. Cinque le nuove rotte estive dall'aeroporto ligure, per la Grecia e le isole della Spagna più vicine: Atene, Santorini, Palma di Maiorca, Ibiza e Minorca. Le novità sono state annunciate in una conferenza stampa Volotea Aeroporto di Genova a cui ha partecipato anche il governatore Giovanni Toti. Dal 2017 sarà possibile decollare a bordo dei nuovi voli; cinque novità che si vanno ad aggiungere alle rotte tradizionali che consentono di volare dall'aeroporto Cristoforo Colombo alla volta di Palermo, Olbia, Napoli, Catania, Brindisi, Alghero e Cagliari, per un totale di 12 destinazioni. "Poter lanciare per la prima volta 5 rotte internazionali da e per Genova ci riempie di grande soddisfazione e riconferma la nostra volontà di investire a livello locale", ha annunciato Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Volotea in Italia. Un’opportunità per i genovesi che possono, già da oggi, iniziare a pianificare le vacanze con le nuove destinazioni presentate. Inoltre da fine maggio sarà possibile viaggiare senza scali sugli aerei Volotea da 125 posti. 

12 rotte in tutto a partire da 45 euro: come cresce Volotea a Genova

Collegamenti comodi ed economici: due quelli settimanali per Ibiza e Atene (lunedì e venerdì), uno per le altre destinazioni, prezzo medio di 45 euro e la possibilità di prenotare tutto già da oggi sul sito internet della compagnia, con offerte lancio da nove euro su alcune rotte. Le ricadute positive sono infatti collegate alla decisione di Volotea di radicarsi anche con uffici (e cinquanta nuove assunzioni) e due velivoli fissi al Colombo. Una soddisfazione per l’aeroporto, in fase di “restyling”. Pavimentazione, poltrone e toilette rinnovate, restauro dello storico velivolo della trasvolata di D’Annunzio su Vienna esposto in una teca di vetro agli arrivi del Colombo e altri investimenti per migliorare la vita dei passeggeri. Tra pochi mesi l’accesso ai metal detector sarà anticipato da un “reader” elettronico, un totem dove passare il codice a barre del proprio biglietto che consentirà di monitorare gli arrivi e concentrare il personale negli orari “caldi” per evitare ritardi.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]