Quella lacrima di Bonucci per il figlio Matteo: "Abbiamo lottato"

05 ottobre 2016 ore 10:48, Andrea De Angelis
Leonardo Bonucci continua a commuovere. E si commuove parlando di quanto successo questa estate, quando la vita si suo figlio Matteo è stata appesa a un filo. Perché saranno pure idoli strapagati questi calciatori del XXI secolo, ma sono sempre uomini. Esseri come noi che nonostante la fama e i soldi vivono di sentimenti, emozioni. E famiglia.

Il piccolo questa estate ha subito un intervento presso l’ospedale dei bambini Regina Margherita di Torino. Ora Bonucci, che ha saltato anche una gara in azzurro per stare vicino al figlio, dice: "Quello che ho passato negli ultimi due mesi mi ha dato una grossa forza e per questo ringrazio Matteo, Lorenzo (il fratellino di Matteo) e mia moglie (Martina). Sono stati momenti duri e abbiamo lottato". Poi, commosso: "Sono momenti che ti fanno crescere e ti fanno capire la reale importanza delle cose. Il calcio è importante, ma alcune critiche, rimproveri, discussioni, mugugni, le vedi sotto un’altra luce. C’è sempre da migliorare, ma quel che ti accade nella vita è più importante di un passaggio sbagliato".

Tra i messaggi più commoventi arrivati lo scorso mese ricordiamo quello della tifoseria napoletana,
 un concentrato di contraddizioni, ma che di fronte alla sventura scopre il lato umano "È vero, viviamo di calcio 24 ore su 24, viviamo di gol e di sfottò - si legge - ma quando in gioco non c'è più una semplice partita ma la salute di un bambino, allora tutto il resto passa in secondo piano. Forza Matteo, forza Bonucci, Napoli è con voi".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]