Strano decesso di una neo mamma, il Careggi esclude "manovra di Kristeller"

05 ottobre 2016 ore 12:24, Americo Mascarucci
Una donna di Prato di 36 anni si è spenta lunedì mattina a causa di un’emorragia all’ospedale di Careggi, il giorno dopo aver messo alla luce un bimbo perfettamente sano
La dinamica che ha portato alla morte della giovane donna non è ancora chiara. 
Secondo quanto riportato da La Nazione gli accertamenti avrebbero parlato di rottura della milza, una complicazione grave che può essere stata causata dalla pressione esercitata sull'addome della partoriente durante le ultime fasi del travaglio. 
"Escludo che sia stata fatta la ‘manovra di Kristeller’ o qualsiasi altra manovra meccanica per agevolare la nascita del bambino. Qui non la facciamo più" chiarisce però il direttore del dipartimento Materno infantile di Careggi, Carlo Dani. 
Pare che domenica mattina la neo mamma stesse già allattando il piccolo quando si è sentita male.
Il bimbo era nato in perfette condizioni di salute, il parto era stato regolare e privo di complicanze. 
Dopo circa due ore, la donna manifesta un forte dolore addominale, calo pressorio, sudorazione fredda. L’ecografia sembra evidenziare un sanguinamento anomalo.
Verso le due del pomeriggio di domenica viene ricoverata in Terapia intensiva dove pare reagire alle cure.
Nella notte però tornano improvvisi dolori addominali. La donna viene portata d’urgenza in sala operatoria dopo un primo arresto cardiocircolatorio. Ci sono emorragie diffuse all’addome. Vengono fatte trasfusioni ma al secondo arresto cardiaco il cuore cede.

Strano decesso di una neo mamma, il Careggi esclude 'manovra di Kristeller'
La procura di Firenze ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo. 
Secondo quanto appreso, gli accertamenti prenderanno in considerazione la segnalazione fatta sul caso dalle autorità sanitarie e il 'riscontro diagnostico' che i medici di Careggi hanno effettuato sulla puerpera e sul nascituro. Il riscontro diagnostico, secondo quanto spiegato, corrisponde all'autopsia in sede di Medicina Legale e viene fatto negli ospedali per verificare le circostanze di un decesso.
Il centro di gestione rischio clinico diretto da Riccardo Tartaglia sta investigando per capire se ci siano stati errori da parte dei medici e se la signora avesse problemi fisici pregressi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]