Everest 2014, Forza Italia a Giovinazzo alla ricerca dell'identità perduta

05 settembre 2014 ore 16:49, intelligo
Everest 2014, Forza Italia a Giovinazzo alla ricerca dell'identità perduta
Chiarezza, identità, autonomia.
Sono queste le parole che ricorrono con maggiore frequenza tra i parlamentari e dirigenti di Forza Italia che si dirigono verso Giovinazzo, in provincia di Bari, dove inizia oggi la tre giorni "azzurra". Un appuntamento che segna la ripresa dell'attività politica per un partito che vive uno dei momenti più difficili della propria storia. L'evento - organizzato dai giovani di Annagrazia Calabria e da Italia Protagonista di Maurizio Gasparri - prevede la presenza di tutti i big del partito, da Toti a Fitto, da Brunetta a Romani, dalla Gelmini a Tajani, dalla Ravetto alla Santelli, da Storace allo stesso Gasparri, fino alla telefonata conclusiva di Silvio Berlusconi, prevista per domenica alle 11. L'obiettivo è quello di confrontarsi su come declinare la "responsabilità" verso il governo Renzi senza annacquare la propria identità. Un appello alla necessità di "non morire renziani" che verrà lanciato sotto traccia e senza toni affilati da molti dirigenti del partito convinti che questa "semi-alleanza" con il premier finisca solo per penalizzare Forza Italia in termini di consenso popolare. Sul tavolo della discussione interna anche la questione della legge elettorale sui cui contenuti resistono sensibilità diverse. E quella della selezione del candidato azzurro per la Consulta, incarico per il quale si pensa a Niccolò Ghedini o Antonio Catricalà
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]