Si sbronza e rischia la vita a 15 anni: madre posta FOTO choc della figlia in coma

05 settembre 2016 ore 11:43, Americo Mascarucci
Melissa Aho, mamma del Massachusetts, dopo aver rischiato di veder morire davanti ai suoi occhi la figlia quindicenne per essersi ubriacata con le amiche, ha deciso di condividere su Facebook le foto della ragazza tra la vita e la morte, volendo sensibilizzare gli adolescenti sul delicato tema dell'abuso di alcolici
La madre della 15enne, sconcertata e turbata, ha scattato molte foto alla figlia, mentre era priva di sensi e intubata in ospedale. Gli scatti sono stati successivamente pubblicati su Facebook. L'obiettivo è sensibilizzare i giovani. Melissa ha rivelato di aver postato le foto impressionanti per far capire ai giovani cosa rischiano se alzano troppo il gomito. La figlia, alla fine, si è salvata ma molti altri ragazzi, in passato, non ce l'hanno fatta. 
La Aho esorta tutti gli adolescenti a fare attenzione e non cedere a un gioco insensato ed esiziale. 
La signora infatti non dimenticherà mai quella chiamata notturna, quella voce che le diceva che la figlia lottava tra la vita e la morte. Melissa vuole evitare che altri genitori provino la sua stessa esperienza, quindi ha invitato gli internauti acondividere le sue foto. 

Si sbronza e rischia la vita a 15 anni: madre posta FOTO choc della figlia in coma
La ragazzina era uscita di casa sabato sera scorso con la scusa di recarsi al cinema e di trascorrere la notte a casa di un’amica, decidendo invece di prendere parte ad un festino alcolico in cui erano state istituite le consuete “penitenze” a base di shot di vodka e consimili. 
La 15enne ha ingerito dosi di superalcolici fino a raggiungere un tasso alcolemico pari a 2,8 grammi per litro, accusando forti malori per strada e perdendo completamente conoscenza in uno spazio pubblico, all’interno del quale una passante si è accorta della gravità della situazione e ha tempestivamente chiamato i soccorsi.
Rimasta per lungo tempo in bilico tra la vita e la morte ha finalmente riaperto gli occhi e riacquisto conoscenza, anche se la prognosi relativa ad un suo pieno recupero rimane ancora riservata, data la gravità della situazione e la necessità di intervenire attraverso il ricorso a macchinari deputati a favorire la difficoltosa respirazione della ragazza e a garantire quelle medesime funzioni vitali messe a rischio dall’abuso alcolico.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]