Anche Londra in tilt: metro in sciopero e caos in strada

06 agosto 2015, intelligo
Anche Londra in tilt: metro in sciopero e caos in strada
Una folla in attesa alle fermate degli autobus o che tenta disperatamente di prendere l’ultima corsa della metro. Una scena rituale per tante città italiane, Roma in primis, meno per un’altra grande capitale europea: Londra, stavolta alle prese con pesanti difficoltà nei trasporti. Per la seconda volta in un mese (dopo lo scorso 9 luglio), i sindacati del settore hanno proclamato 24 ore di sciopero (fino alle 18.30 di oggi) della celebre underground, dopo la rottura delle trattative sulle nuove condizioni di lavoro richieste dall'azienda.

Per monitorare i disagi nei servizi, in rete è nato anche un sito che, attraverso una mappa interattiva, traccia in diretta i tweet con le foto e le proteste degli utenti. L'ultimo sciopero della metropolitana di Londra, prima di quest'estate di proteste, risaliva al 2002.

La compagnia Transport for London (Tfl)
ha annunciato che avrebbe attivato servizi straordinari di autobus per evitare il caos. Secondo il leader del sindacato dei trasporti Rmt, Mick Cash: “I londinesi devono essere coscienti del fatto che il piano per la metro notturna è affrettato e ha avuto difetti fin dall'origine". Il sindaco Boris Johnson però non vuole cedere e ha invitato i sindacati ad accettare "l'incredibilmente generosa offerta" fatta loro.


Seguici su Facebook e Twitter

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]