Via con l'alta velocità Napoli-Bari: è la strategia delle tratte “in perdita”

06 agosto 2015, Luca Lippi
Via con l'alta velocità Napoli-Bari: è la strategia delle tratte “in perdita”
Il “miracolo” di Moretti che portò in attivo i conti di Trenitalia potenziando la linea MI-RO offrendo un servizio nel tempo sempre più migliorato e tutt’ora in forte espansione, è ora anche l’obiettivo del suo successore Mario Elia che concentra la strategia di sviluppo e innovazione infrastrutturale della Napoli-Bari e della Palermo-Catania-Messina.

Rispolveriamo la memoria, Moretti fu contestato per aver preferito l’alta velocità lungo la dorsale appenninica avverso le linee “minori”. Nei fatti Moretti ha dovuto implementare e concentrare risorse su una tratta ad alto traffico “professionale” entrando direttamente in concorrenza con Alitalia e le nascenti compagnie aeree Low-cost, e col ricavato dell’implementazione del traffico cominciare a operare sulle tratte necessariamente tenute in disparte.

Dunque Elia coglie il testimone e prosegue il lavoro impostato da Moretti, o meglio, quanto sta per compiere l’AD Elia è possibile grazie alla strategia di Moretti.

Dunque entro ottobre partono i cantieri delle opere propedeutiche alla realizzazione dei due itinerari ferroviari, cruciali per lo sviluppo del Sud Italia.

La tempistica dei lavori, in linea con l'iter indicato dallo Sblocca Italia, prevede che entro ottobre 2015 siano operativi i cantieri delle opere propedeutiche, a cominciare da viabilità e cantieristica ed entro il 2016 potrebbero essere avviati i principali cantieri. Il costo complessivo della linea Napoli-Bari è stimato in circa 6 miliardi di euro, di cui 3 già stanziati, quello della Palermo-Catania-Messina e' di circa 8,9 miliardi di euro, di cui 830 milioni di euro già stanziati. Altre risorse proverranno dalla recente approvazione, da parte dell'UE, del Programma Operativo Nazionale Reti 2014-2020. 

A regime, Bari sarà raggiungibile da Napoli in due ore e da Roma in tre ore, Catania sarà raggiungibile da Palermo in 1 ora e 44 minuti e da Messina in 43 minuti.  

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]