Renzi corre ma non vuole correre in staffetta con Letta. Pd alla resa dei conti

06 febbraio 2014 ore 12:03, intelligo
Renzi corre ma non vuole correre in staffetta con Letta. Pd alla resa dei conti
Lo chiedono tutti: rimpasto o Letta bis. E’ il tema che da giorni infiamma il dibattito politico e oggi sarà sul tavolo della direzione Pd. Lo chiedono tutti, fronte trasversale che comprende anche una bella fetta dei dem: dagli alleati di governo con in testa Scelta Civica e Nuovo Centrodestra.
I montiani con Romano che dice “non ho dubbi sull’impegno di Letta ma il Pd deve scegliere se impegnarsi fino in fondo o se chiedere un cambio a Palazzo Chigi. Se l’assunzione di responsabilità del Pd passa per Renzi alla guida del governo, ben venga Renzi a Palazzo Chigi, l’importante è voltare pagina rispetto al rischio ormai conclamato di immobilismo del governo”. Il ministro Lupi rincara la dose: “Se serve un Letta bis si faccia e se c'è da coinvolgere Renzi si coinvolga, ma non si vada avanti così”. Lo chiedono anche settori del Pd, minoranza cuperlian-bersaniana e non solo. Per Stefano Fassina “non possiamo rinviare una scelta chiara sul governo a dopo la legge elettorale, e spero che in direzione, a partire dal segretario del partito, vi siano parole chiare su questo”. Il punto è+ che tutti lo vogliono il rimpasto, ma non Renzi. Dall’entourage del segretario si fa sapere che il punto non è se i renziani entrano a Palazzo Chigi e neppure la staffetta Renzi-Letta: il nodo da sciogliere è se e quanto il governo riesce a fare rispetto all’agenda che lo stesso Renzi ha indicato. Un bel rebus, perché stando così le cose, è difficile sbrogliare la matassa. A Renzi, oggi pomeriggio, tocca l’arduo compito.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]