Cara Boldrini, io me ne infischio. Firmato M5S

06 febbraio 2014 ore 17:11, Marta Moriconi
Cara Boldrini, io me ne infischio. Firmato M5S
Di Battista a Boldrini
sulle sanzioni? Me ne infischio. Il deputato M5s, tra i parlamentari 'a giudizio' dell'organismo parlamentare per il duro scontro con il capogruppo Pd Roberto Speranza, fa la sua ricostruzione dei fatti e mentre ricostruisce il suo intervento dice di  parlare ad un 'tribunale' della Presidenza della Camera che ha istituito un maxiprocesso contro di loro.
Ecco lo scambio di parole tra la Presidente della Camera e il giovane grillino.
Cara Boldrini, io me ne infischio. Firmato M5S
Di Battista
: "Innanzitutto le esprimo la massima solidarietà per l'episodio spregevole che l'ha vista coinvolta ieri (il proiettile in busta). Spero che lei crederà all'assoluta sincerità di queste mie parole". Boldrini: "La ringrazio". Di Battista: "Per quel che concerne i fatti in questione, dopo averla ascoltata mentire al popolo italiano rispetto all'IMU… Boldrini: "Si attenga all'oggetto in questione". Di Battista: "Mi lasci concludere! Dopo aver assistito a un indecente e incostituzionale abuso della decretazione di urgenza, dopo aver visto un Questore della Camera picchiare una mia collega, dopo aver assistito ad una votazione dittatoriale in Commissione Affari Costituzionali, pur sforzandomi non riesco a intravedere alcuna autorità in questo pseudo tribunale che ci sta giudicando. Per cui fate quello che volete, francamente me ne infischio". Ah, dimenticavamo. C'è anche un "Arrivederci".  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]