Le parole di Bersani agli otto transfughi di Scelta Civica (e al Pd)

06 febbraio 2015 ore 14:24, intelligo
Allargare il perimento del partito va bene, ma dietro deve esserci un progetto. Questo in sintesi il giudizio con cui Pierluigi Bersani ha parlato degli otto transfughi che oggi hanno lasciato Scelta Civica per aderire al Pd.  
Le parole di Bersani agli otto transfughi di Scelta Civica (e al Pd)
  "Un conto -ha osservato intervenendo a Sky tg24 l'ex segretario democratico, come riportato da l'Adnkronos - sono le scelte di tipo personale, opportunistico, secondo me sempre disdicevoli; un altro conto è invece quando c'è un passaggio politico". "Io non sono affatto per un Pd più stretto, ma sono, se lo si vuole fare più largo, per ragionare politicamente perché non può essere solo lo spostamento di persone, ma si deve dire con trasparenza al Paese che cosa è cambiato nella politica. Dopo di che, se lo si dice, io sono contento che da centro come da sinistra si possa ragionare su come fare del Pd un grande partito plurale, grande baricentro democratico del sistema", ha concluso Bersani. A.De
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]