Draghi, Crosetto (FdI): “Intervento in ritardo, ma il problema resta la moneta unica. Il Pd vergognoso su Orsoni"

06 giugno 2014 ore 13:07, Lucia Bigozzi
Draghi, Crosetto (FdI): “Intervento in ritardo, ma il problema resta la moneta unica. Il Pd vergognoso su Orsoni'
“L’effetto-Draghi potrebbe esserci ma si è aspettato che l’Europa agonizzasse per intervenire”. E’ un giudizio sospeso quello di Guido Crosetto, coordinatore nazionale di Fratelli d’Italia sulle misure che il governatore della Bce ha messo in campo per rilanciare economia e consumi. Il problema continua a restare l’euro troppo forte per i paesi in difficoltà e troppo vantaggioso per la sola Germania. A Intelligonews spiega perché, con un occhio alla vicenda Mose e un altro alle riforme di Renzi…
Come valuta il piano di Draghi? Sarà veramente una svolta storica? «Potrebbe esserlo. Certo, si è aspettato che l’Europa agonizzasse per intervenire. E comunque mi pare che non produca effetti sulla massa circolante, ovvero la massa di denaro in circolazione: in Usa è aumentata notevolmente, da noi diminuisce». Quindi il suo è un giudizio sospeso? «Il tema è: con una moneta unica – l’ho detto in campagna elettorale e lo confermo adesso – che privilegia la Germania, qualunque manovra avrà effetti positivi sulla quella parte di Europa che ha meno problemi. Sugli altri paesi il peso di questa moneta continua a farsi sentire». Secondo lei cosa serve? «Una discussione seria sull’Eurozona. Continuo a pensare che uno scioglimento dell’Eurozona con due valute, una per i paesi più in difficoltà, mi riferisco al Sud Europa ma ci metto dentro anche la Francia e una per gli altri, sia un’ipotesi su cui ragionare seriamente. Per me questa è una cosa da fare e comunque l’Europa non può non ragionare su questo tema. L’altra questione è uscire da questo vincolo assurdo in un momento di crisi che non consente ai paesi nemmeno di fare investimenti e quando penso agli investimenti in Italia il pensiero va al Mose». Che idea si è fatto? «Continuo a pensare che occorre una pulizia totale. La vicenda del Mose evidenzia che c’è del marcio non solo nella politica ma ovunque e va ricostruita l’integrità del paese. Io penso che se una persona sbaglia va condannata e se fosse della mia parte politica andrebbe condannata due volte». Il Pd invece ‘scarica’ Orsoni e dice ‘Orsoni chi?’. Come commenta? «Lo trovo vergognoso. Qualunque servitore dello Stato, burocrate o militare che sia, se sbaglia va condannato il doppio rispetto a un privato cittadino. L’atteggiamento del Pd lo considero ridicolo: Orsoni era un’incona fino a 15 giorni fa, adesso è diventato un parìa». Torniamo al piano Draghi. Le misure contro la deflazione funzionano o no? «Guardo all’Italia e dico: voglio vedere come faranno a rispettare il Fiscal compact basato su crescita e inflazione. Noi abbiamo una crescita negativa e un’inflazione negativa. Allora la domanda è: in queste condizioni facciano bene i calcoli dei costi del Fiscal compact. Quando qualcuno parlava di 50 miliardi tutti dicevano ma no, non è vero; adesso l’Italia potrebbe doverne rimborsare 60 o 70. Gli italiani facciano bene i conti e poi quando il costo arriverà nelle tasche delle famiglie si mettano una mano sulla spalla e si chiedano come mai hanno continuato a votare Ppe e Pse, due partiti che continueranno su questa linea». Renzi ha rinviato le riforme a dopo il voto, ha vinto col 40,8 per cento dei consensi; ora gli alibi stanno a zero. E i fatti? «Renzi ha il 40,8 per cento nel paese non in parlamento e lo dico per serietà. Quindi non è che adesso è più forte, purtroppo per lui. Io sostegno che le regole vanno discusse con tutti e sono il primo a pensare che servono riforme serissime costituzionali e istituzionali: la prima è il presidenzialismo. Non bisogna avere un premier forte in virtù di un parlamento debole, bensì un premier eletto dal popolo e un parlamento rappresentativo del popolo». Il nuovo cronoprogramma di Palazzo Chigi funzionerà? «Renzi la smetta di fissare le date e faccia le cose».
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...